Apple Watch re degli smartwatch 2017

Apple Watch re degli smartwatch 2017

Non era difficile prevederlo, ma di fronte ai dati la conferma è arrivata: nel 2017 il re degli smartwatch è stato l’Apple Watch.

Lo ha rilevato la società di ricerca Canalys, secondo la quale il colosso di Cupertino nel 2017 ha venduto la bellezza di 18 milioni di Apple Watch, +54% sul 2016.

Lo smartwatch per eccellenza deve il suo successo ancora una volta, secondo Canalys, ai fan della Mela morsicata dal momento che, a differenza degli innumerevoli competitor basati su Android Wear che possono essere abbinati anche all’iPhone, Apple Watch non è compatibile con i telefoni Android.

Il traino nelle vendite è arrivato soprattutto dall’ultima versione di Apple Watch, il Series 3 utilizzabile con reti Lte: quasi il 50% degli acquisti ha infatti riguardato questa versione dello smartwatch di Cupertino.

Tra l’altro, si tratta di una versione non proprio economicissima, il cui prezzo parte dai 379 euro a salire, che ha avuto successo principalmente in Giappone, Usa e Australia, grazie soprattutto ad accordi con gli operatori locali.

Nel panorama sempre più vasto dei competitor di Apple Watch, tra smartwatch e wearable in senso lato, la cinese Xiaomi si è dimostrata l’avversario più coriaceo. Dopo un buon inizio nel primo trimestre 2017, nel quale ha superato Apple in termini di vendite, è stata però ripresa e sorpassata nel terzo trimestre, anche se la quota di mercato dei cinesi è stata solo del 2% inferiore a quella della Mela (21% contro il 23% di Cupertino).

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply