Frederique Constant Slimline Manufacture Power Reserve

Frederique Constant Slimline Manufacture Power Reserve

In soli 30 anni di vita, Frederique Constant ha saputo ritagliarsi un ruolo di primo piano nel mondo dell’Alta Orologeria.

Anche a Baselworld 2019, la Maison si è quindi presentata con alcune novità molto interessanti, tra le quali spiccava lo Slimline Manufacture Power Reserve.

Un nuovo calibro

Si tratta dunque, per Frederique Constant, del 28esimo calibro realizzato in-house e inserito nella prestigiosa collezione Manufacture.

Per creare questa nuova complicazione, la Maison è partita dalla base FC-703, a cui è stato aggiunto il modulo Power Reserve, che dà vita al calibro automatico di manifattura FC-723.

Dettagli ricercati

L’orologio è disponibile in quattro modelli e ha una cassa da 40 mm in acciaio inossidabile o in acciaio inossidabile placcato oro rosa.

Il quadrante è disponibile in diversi colori:

  • argento;
  • grigio scuro;
  • blu navy.

Sempre sul quadrante spiccano i numeri romani e il motivo soleil con lancette bianche o nere lucidate a mano.

Riserva di carica bene in vista

Il movimento assicura allo Slimline Manufacture Power Reserve di Frederique Constant 50 ore di riserva di carica.

L’indicatore di quest’ultima, di facile lettura, è visualizzato a ore 10 sul quadrante con un settore rosso che indica quando è il momento di indossare l’orologio o di caricarlo.

Sul quadrante sono ben leggibili anche ore, minuti e datario a ore 6.

Look classico

Il risultato è un segnatempo dal look classico e con un tocco di asimmetria fornito dall’indicatore della riserva di carica.

Frederique Constant considera questo l’orologio con il migliore rapporto qualità-prezzo sul mercato svizzero nel segmento dei segnatempo con indicazione di riserva di carica.

Un elegante cinturino in pelle di alligatore con fibbia déployante completa il modello.

I valori di Frederique Constant

Lo Slimline Manufacture Power Reserve è un esempio dei valori coltivati da fondatori di Frederique Constant, Peter e Aletta Stas.

L’obiettivo della Maison è infatti quello di realizzare alcuni tra i migliori orologi meccanici e con complicazioni al prezzo più competitivo, nel rispetto dell’eccellenza orologiera svizzera.

Una missione alla quale l’ingresso della manifattura nel gruppo Citizen dal 2016 ha dato un’importante spinta in termini di tecnologia e capitali.

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply