Hublot Design Prize e i talenti di domani

La terza edizione dell’Hublot Design Prize è stata vinta da Carolien Niebling e dal suo libro “The Future Sausage”. La designer si è aggiudicata un assegno di 100mila franchi svizzeri a sostegno della propria carriera.

La giuria ha premiato anche il lavoro di Jessi Reaves, a cui è stata attribuita la menzione speciale, con un premio di 25mila franchi.

Nato dall’amicizia tra Jean-Claude Biver e l’ex direttore dell’ECAL (Università dell’Arte e del Design di Losanna) Pierre Keller e istituito nel 2015 in occasione del decimo anniversario del lancio del Big Bang, l’Hublot Design Prize valorizza il talento dei designer di domani.

L’obiettivo del premio di Hublot non è rendere omaggio al lavoro di un designer famoso, né sostenere un designer neolaureato, ma fornire a un designer già realizzato una piattaforma di lancio e di visibilità, un acceleratore di carriera che gli consenta un giorno di entrare nel numero dei top designer mondiali.

Una giuria indipendente, composta da 5 esperti del mondo del design contemporaneo, propone 25 candidati, 5 per ciascun componente la giuria.

Tra essi vengono selezionati 8 finalisti che presentano le loro creazioni. Oltre all’unico vincitore, la giuria dell’Hublot Design Prize si riserva il diritto di attribuire un premio speciale ad un altro finalista.

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply