Il parco degli elefanti della Thailandia promette di eliminare i viaggi turistici a causa del virus

(Galileus Web) – Gli elefanti sono costretti a eseguire acrobazie e trasportare i turisti in a Thailandia il parco sarà liberato dal suo controverso lavoro a seguito del coronavirus, dice il proprietario del parco.

Anchalee Kalampichit, proprietaria del campo di elefanti Maesa a Chiang Mai, nel nord della Thailandia, ha chiuso il parco lunedì dopo che il numero di turisti è passato da “centinaia” ogni giorno a meno di 20, ha detto alla Galileus Web.

Kalampichit disse che avrebbe approfittato dell’occasione per rinnovare il parco e lasciare che i 78 elefanti del sito vagassero liberamente per la prima volta.

Quando riaprirà in futuro, ha detto, il parco si concentrerà sull’educazione dei turisti sugli elefanti e non li costringerebbe più a trasportare turisti o ad eseguire acrobazie.

Sotto la pressione della critica che afferma che il turismo faunistico sia crudeleKalampichit ha affermato di aver già deciso di apportare una modifica l’anno scorso per consentire agli elefanti di vivere una vita più felice e di aver visitato i santuari degli elefanti con il suo staff per conoscerli.

Ha detto che la pandemia di coronavirus ha accelerato la sua decisione, poiché una caduta del passo ha costretto efficacemente la chiusura del parco.

“Non sapevo cosa fare al campo invece di spettacoli e cavalcate su elefanti. Ho parlato con una signora che è nota per aver salvato elefanti e natura nel Parco naturale degli elefanti … lascia che gli elefanti restino incatenati.

“Vogliamo fare lo stesso al Maesa Elephant Camp invece di cavalcare”, ha detto.

“Il 23 marzo ho deciso di chiudere e ho chiesto al mio staff di mantenere i posti [for spectators] e li mettiamo da parte … Teniamo tutto ciò che avevamo per i turisti e il mio annuncio al pubblico è che da ora in poi ci fermeremo agli spettacoli e cavalcheremo gli elefanti “, ha detto.

Kalampichit ha affermato che per molti dei 78 elefanti che vivono nel sito, questa sarebbe la prima volta che non dovrebbero usare i posti per i turisti. “Non vogliamo più farlo”, ha detto.

Mercoledì il governo thailandese ha annunciato che avrebbe vietato alla maggioranza dei cittadini stranieri di entrare nel paese come parte di misure volte a combattere la diffusione del coronavirus.

Recommended For You

About the Author: Aurora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *