IWC fa festa a Milano

IWC fa festa a Milano

Continuano i festeggiamenti per i 150 anni della manifattura IWC.

Il 19 giugno scorso, infatti, la Fonderia Napoleonica Eugenia di Milano ha ospitato una serata dedicata al brand.

Durante un esclusivo cocktail dinner, la Maison ha quindi presentato la Jubilee Collection, edizioni limitate delle famiglie Portugieser, Portofino, Pilot’s Watches e Da Vinci.

La serata

Una serata con i migliori clienti, durante la quale gli oltre 200 ospiti hanno gustato la cucina dello chef stellato Andrea Berton, Friend of the Brand della Maison.

Tra loro, il sindaco di Milano Giuseppe Sala, celebrities e influencers come Filippa Lagerback, Martina Colombari, Rudy Zerbi e Luca Macellari Palmieri.

La voce del brand

Beppe Ambrosini, Brand Manager Italia, ha commentato: “Con il suo spirito imprenditoriale e la sua incrollabile volontà di raggiungere l’eccellenza in campo tecnologico, il nostro fondatore ha lasciato un’impronta indelebile nella storia di IWC”.

Le origini

Nel 1868 il pioniere americano dell’orologeria Florentine Ariosto Jones fondò a Schaffhausen la International Watch Company.

Essa aveva l’obiettivo di unire la competenza artigianale svizzera e i metodi di produzione statunitensi per produrre i migliori orologi da tasca dell’epoca.

La collezione IWC

Per celebrare i suoi 150 anni, la manifattura ha dunque presentato al SIHH di Ginevra una speciale collezione dell’anniversario.

La linea è composta da 29 modelli in edizione limitata delle collezioni Portugieser, Portofino, Pilot’s Watches e Da Vinci.

IWC ha proposto per la prima volta un orologio da polso con indicazione digitale di ore e minuti, ispirata a quella del 1884 degli orologi da tasca Pallweber.

I segnatempo sono quindi accomunati dal quadrante stampato bianco o blu, realizzato con un procedimento di laccatura a più strati e ispirati agli storici quadranti in smalto.

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply