Chopard tra vini e orologi

Un grande orologio è come un grande vino. Per crearlo ci vogliono tempo, passione, dedizione e un’attenzione al dettaglio che non ammette distrazioni. Forse per questo la presentazione dei due nuovi L.U.C di Chopard che si è tenuta ai primi di settembre ha avuto un sapore così particolare.

Karl Friedrich Scheufele, co-presidente Chopard, ha infatti accolto gli ospiti invitati alla presentazione all’interno di Château Monestier La Tour, la propria tenuta di Monestier, nella Francia centro-occidentale, dove vengono prodotti superbi rossi e bianchi strutturati.

La tenuta è stata il palcoscenico ideale per svelare il nuovo L.U.C Heritage Grand Cru e il L.U.C XPS.

Il L.U.C Heritage Grand Cru di Chopard ha una cassa tonneau in oro rosa 18 carati, con curve marcate ed è pensato come fosse un vino pregiato, un blend dei migliori savoir-faire orologieri di Chopard.

Il L.U.C Heritage Grand Cru, progettato da Karl-Friedrich Scheufele in persona, è animato da un movimento a carica automatica ed è un riferimento agli orologi da tasca creati a suo tempo da Louis-Ulysse Chopard.

Il calibro automatico 97.01-L, di 3,3 mm di spessore, è uno dei rarissimi movimenti di forma alloggiati in una cassa di forma, cassa ultrapiatta dallo spessore inferiore agli 8 mm. La sua eccellente fattura è garantita dal Punzone di Ginevra.

Il nuovo L.U.C XPS di Chopard continua invece nel solco della sobrietà, con nuovi quadranti e cassa con i dettagli rilavorati. La collezione L.U.C XPS si distingue ancora di più per finezza ed essenzialità.

I L.U.C XPS sono disponibili con cassa in acciaio, oro rosa 18 ct o platino 950. Ultra sottili, i primi adottano la variante del movimento 96.50-L, quelli in oro 18 carati presentano il calibro 96.12-L, con rotore inciso in oro massiccio 22 carati, mentre i L.U.C XPS in platino contengono il calibro 96.01-L, anch’esso con rotore in oro e marchiato con il Punzone di Ginevra.

Due segnatempo, il L.U.C XPS e il L.U.C Heritage Grand Cru di Chopard, che parlano al gentleman contemporaneo e che, con la presentazione nella tenuta di Karl-Friedrich Scheufele, hanno trovato il loro palcoscenico perfetto.

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply