A. Lange & Soehne e Pisa Orologeria: musica, cultura, orologi

A. Lange & Soehne e Pisa Orologeria: musica, cultura, orologi

Il mondo dell’Alta Orologeria e quello dei retailer che se ne occupano non possono limitarsi a creare e a vendere segnatempo. Devono raccontare storie, fare cultura. In poche parole, rendere l’orologio vivo per avvicinarlo alla gente e avvicinare la gente ad esso.

Un esempio di questo approccio diverso all’universo delle lancette viene dalle due settimane ricche di appuntamenti dedicati all’orologeria e alla cultura musicale che A. Lange & Soehne e Pisa Orologeria di Milano hanno organizzato per festeggiare l’arrivo dell’estate.

Nello Spazio Osservatorio di Pisa Orologeria sono state esposte le più importanti e significative collezioni della manifattura sassone.

Orologeria Pisa e Fondazione Cologni dei Mestieri d’Arte hanno anche organizzato con Virginia Villa, direttrice del Museo del Violino di Cremona, e con il sostegno di A. Lange & Soehne, un incontro che ha dato la possibilità a una cerchia ristretta di curiosi di vivere da vicino l’esperienza dell’alto artigianato storico e contemporaneo della liuteria, vera eccellenza del Made in Italy.

FuoriOpera, realtà giovane che ha l’obiettivo di portare l’opera fuori dal teatro, in ambienti inusuali, ha successivamente messo in scena “L’opera in boutique”, una “riduzione d’opera” de La Bohème di Giacomo Puccini.

Nella seconda settimana, i maestri incisore e orologiaio hanno svelato i segreti dei movimenti A. Lange & Soehne, durante eventi dedicati a conoscitori e appassionati. In particolare, è stato presentato in anteprima il nuovo 1815 Cronografo.

Una particolare attenzione di A.Lange & Soehne per eventi unici sul mercato italiano, che si inseriscono nella sensibilità della manifattura Sassone nei confronti della musica e della cultura.

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply