LVMH e Bamford, l’orologio è personalizzato

LVMH e Bamford, l’orologio è personalizzato

In un mondo in cui l’omologazione è bandita, anche gli appassionati di Alta Orologeria sono spesso alla ricerca di segnatempo che li distinguano dalla massa.

Una soluzione può essere quella di trovare l’orologio raro e insolito, ma di pregio. Soluzione spesso difficile e a volte eccessivamente dispendiosa. Dall’altro lato, c’è invece la personalizzazione del segnatempo, una strada intrapresa dal gruppo LVMH.

Non molto tempo fa, Zenith ha infatti stretto una partnership con Bamford Watch Department, società londinese specializzata nella customizzazione di orologi di lusso, sul cui sito ciascun utente registrato può personalizzare il proprio segnatempo, partendo da modelli esistenti della Maison. Una volta completato, l’orologio viene realizzato su misura dalla manifattura, utilizzando pezzi originali.

Vista la buona risposta della clientela, LVMH ha esteso la partnership a TAG Heuer, dando la possibilità di personalizzare tre modelli: il Monaco, il Carrera Calibro 5 e l’ultimo Autavia.

La personalizzazione degli Zenith e dei TAG Heuer (ma nel portafoglio di Bamford Watch Department c’è anche un altro marchio LVMH, Bulgari) è pressoché totale: dal bracciale al quadrante, dalla lancetta alla ghiera, dagli indici ai loghi. Per chi è a corto di fantasia, il sito offre la possibilità di acquistare dei modelli “preconfezionati”.

L’idea non è certo nuova: alcuni brand di abbigliamento sportivo danno da tempo la possibilità ai clienti di disegnarsi le proprie sneaker o i propri capi. Il fatto che LVMH consenta di applicare questa personalizzazione a prodotti di alta gamma (alcuni orologi personalizzati sul sito di BWD superano i 10mila euro) è però un segnale importante.

Sottolinea infatti che il concetto di esclusività è sempre legato a quello di unicità e personalizzazione; allo stesso tempo, utilizzando un mezzo giovane e alla portata di tutti come il web, può contribuire ad avvicinare al mondo delle lancette fette di consumatori con buone disponibilità di spesa ma scarsa cultura orologiera. Un primo passo per loro per crearsi, oltre che un orologio unico – che sia Zenith, TAG Heuer o Bulgari -, anche un pochino di questa cultura.

Immagini: Bamford Watch Department

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply