Jaeger LeCoultre Geophysic Universal Time

Novità SIHH 2017: Jaeger LeCoultre

Dal cilindro di Jaeger LeCoultre non escono conigli ma capolavori, ogni volta che i maestri orologieri vi fanno ruotare sopra la loro bacchetta magica. È il caso del Geophysic Universal Time, presentato al recente SIHH di Ginevra.

Erede dell’orologio creato nel 1958 dalla maison in omaggio all’Anno Geofisico Internazionale, il Geophysic Universal Time è un vero giro del mondo a colpo d’occhio.

Il suo quadrante guilloché blu laccato riporta gli oceani e i continenti incisi con finitura soleil. Attorno al planisfero si distinguono le principali città del mondo con lettere rosse e blu.

Contrariamente alla complessità del suo contenuto orologiero, lo Jaeger-LeCoultre Geophysic Universal Time offre una regolazione semplice, che non si effettua mediante un pulsante, bensì tramite l’unica corona presente. In viaggio è sufficiente cambiare la propria ora di riferimento per attraversare i fusi orari senza perdere di vista l’ora universale.

L’orologio monta il Calibro Jaeger-LeCoultre 772, un movimento automatico dotato del bilanciere Gyrolab, bilanciere non circolare che riduce notevolmente gli attriti con l’aria e garantisce estrema precisione. Un modello dall’eleganza senza tempo, destinato agli uomini abituati a viaggiare ovunque, sempre e comunque.

Jaeger LeCoultre Geophysic Universal Time

Materiale: acciaio

Movimento: calibro di manifattura Jaeger LeCoultre 772. Automatico

Diametro: 41,6 mm

Funzioni: ore, minuti, secondi, ore universali, ora legale, 24 ore con giorno/notte, Regolazione dell’ora per salti di un’ora in senso orario o antiorario

Impermeabilità: 50 m

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply