Omega tiene il tempo del sogno olimpico

Omega tiene il tempo del sogno olimpico

Partono ufficialmente oggi i Giochi della XXIII Olimpiade Invernale a PyeongChang, in Corea del Sud, 30 anni dopo le Olimpiadi di Seul che consacrarono il Paese asiatico nella storia dei Cinque Cerchi.

Trent’anni fa come allora, a segnare il tempo degli atleti impegnati nelle gare c’è Omega. La Maison ha partecipato per la prima volta come Official Timekeeper dei Giochi Olimpici Invernali nel 1936, quando sono stati ospitati a Garmisch-Partenkirchen, in Germania.

Allora era stato inviato un singolo tecnico con 27 cronografi Omega. A 82 anni di distanza il brand continua a sviluppare le sue tecnologie e ad affinare la sue competenze e quest’anno, per la 28esima volta nella storia, Omega ricoprirà il ruolo di Official Timekeeper dei Giochi Olimpici.

La presenza del brand a PyeongChang includerà 300 cronometristi, supportati da 350 volontari addestrati, 230 tonnellate di attrezzatura, 30 cartelloni segnapunti per il pubblico e 90 per le diverse discipline.

Dal 9 al 25 febbraio, Omega misurerà e acquisirà tutti i risultati delle competizioni a PyeongChang 2018 e dal 9 marzo il brand proseguirà il suo ruolo anche per i Giochi Paraolimpici nella città coreana.

Naturalmente, non potevano mancare per questa occasione degli orologi celebrativi in edizione limitata: Omega Seamaster Planet Ocean “PyeongChang 2018” e Omega Seamaster Aqua Terra “PyeongChang 2018”.

Il primo, presentato già lo scorso anno all’avvio del countdown verso le Olimpiadi, è caratterizzato dalla cassa in acciaio inossidabile, quadrante in ceramica lucida blu, con indici applicati, rodiati e ricoperti di Super-Luminova ed è mosso dal calibro Omega Co-Axial Master Chronometer 8900.

Inoltre, la ghiera rotante unidirezionale è caratterizzata da un anello in ceramica lucida blu con scala subacquea in gomma e Liquidmetal, con i primi 15 minuti ricoperti di gomma rossa. Il Liquidmetal è stato utilizzato anche per la scala dei minuti e per il punto luminoso a ore 12.

Il secondo, con cassa e bracciale in acciaio inossidabile, ha il quadrante caratterizzato dal design “teak” tipico della collezione Aqua Terra ed è mosso dal calibro Omega Master Co-Axial 8500.

Sul quadrante, il nome dell’evento è ben visibile sulla traccia dei minuti “PyeongChang 2018”, impresso con i cinque colori dei Cerchi Olimpici. 20 e 18 sono allineati con gli indici dei minuti, una coincidenza unica che non potrà mai più essere ripetuta.

Entrambi gli orologi sono realizzati in edizione limitata a 2018 pezzi.

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply