Parmigiani Fleurier e la certificazione Qualité Fleurier

In Alta Orologeria, le certificazioni di qualità hanno grande peso e importanza.

Dal Punzone di Ginevra al sigillo Patek, testimoniano infatti artigianalità, eccellenza e maestria.

In questo ambito si inserisce dunque la Qualité Fleurier, creata nel 2004 da Parmigiani Fleurier.

La certificazione

Si tratta infatti di una certificazione dell’orologeria svizzera che, con cinque test complementari, mette a dura prova ogni orologio.

Ciò che più conta, però, è che si tratta di una certificazione neutrale e obiettiva, non di parte, aperta quindi a tutti gli attori del mercato e non solo a Parmigiani Fleurier.

La certificazione Qualité Fleurier è dunque aperta a tutte le manifatture di orologi meccanici svizzeri e punta perciò a garantire una qualità tecnica ed estetica ineccepibile dell’orologio.

Riguarda quindi l’orologio nel suo complesso, includendone dunque le decorazioni, oltre a testarne movimento e affidabilità di marcia.

I cinque criteri

Per ottenere il marchio Qualité Fleurier devono dunque essere soddisfatti cinque criteri di certificazione complementari.

  • L’orologio deve essere progettato, fabbricato, assemblato e testato al 100% in Svizzera e ogni componente deve essere accompagnato da un certificato di origine;
  • Utilizzo esclusivo di materiali tradizionali, preziosi o tecnologici, vietate le materie plastiche. I materiali devono essere decorati in modo tale da riflettere il savoir-faire artigianale e generare un valore aggiunto in termini di estetica;
  • Certificazione COSC;
  • Test Chronofiable, effettuato in un laboratorio indipendente che valuta la resistenza del movimento agli urti, all’usura, all’acqua e al magnetismo;
  • Fleuritest, un’apparecchiatura che simula le condizioni di utilizzo quotidiano dell’orologio, il quale vi rimane per 24 ore.

Gli orologi certificati

Oggi sono quindi tre le famiglie di orologi Parmigiani Fleurier che vantano il marchio Qualité Fleurier:

  • Il Tonda, primo orologio certificato, che incarna infatti il DNA estetico della Maison;
  • Il Kalpa, che si distingue quindi per la cassa di forma tonneau e l’ergonomia del suo profilo, progettato sulla base della sezione aurea;
  • Il Toric, che incarna classicismo ed eleganza del marchio grazie alla cassa zigrinata a mano.

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply