Paul Picot Firshire Ronde Double Moon Phase

Paul Picot Firshire Ronde Double Moon

La collezione Firshire Ronde è da sempre uno dei cavalli di battaglia di Paul Picot ed è quindi caratterizzata dall’equilibrio tra bombatura della carrure e diamantatura della lunetta.

Oltre che sulla ricerca estetica, la linea Firshire Ronde punta anche sulla raffinatezza tecnica: negli anni ha infatti ospitato meccanismi extrapiatti come il Lemania 8810.

E la luna bussò

In occasione dell’ultima edizione di Baselworld, Paul Picot ha invece battezzato nella collezione una versione di grande effetto estetico, con la luna come protagonista.

Si tratta infatti del Firshire Ronde Double Moon Phase, nel quale il grande contatore delle fasi lunari, posizionato a ore 9, cattura subito l’occhio.

Una presenza accattivante, dunque, che punta tutto sull’effetto della visione della fase lunare da una prospettiva Nord-Sud del globo terrestre.

Un quadrante ricco

A ore 6, inoltre un altro grande contatore indica lo scorrere dei minuti secondi e forma un 8 con quello delle fasi lunari: un numero fortunato, specie, nelle tradizioni orientali.

Alle ore 3, invece, il segnatempo Paul Picot presenta un piccolo e funzionale datario.

A caratterizzare in modo deciso quest’ultima versione del Firshire Double Moon Phase è la forma vintage delle anse leggermente satinate.

Esse contrastano quindi con la cassa da 41 mm la e lunetta lucidate a specchio.

Estetica e tecnica

Interessante, inoltre, la scelta cromatica dei quadranti adottata da Paul Picot: Argentè light – Avorio e Dark Blue, tutti con numeri indici applicati.

Oltre che sul quadrante, il vetro zaffiro antiriflesso, è anche sul fondo cassa e consente di vedere il movimento automatico Calibro PP 1260 che anima il segnatempo.

Il Paul Picot Firshire Double Moon è completato da un cinturino in alligatore con fibbia deployante o quadrata.

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply