Piaget Polo S, il nero è di rigore

Back in black è il titolo di una celebre canzone degli AC/DC, ma anche il motto che si può applicare al nuovo Piaget Polo S, che a 38 anni di distanza dalla nascita del suo “papà” Polo, si veste di nero.

La colleziona Piaget Polo S, lanciato a New York a luglio 2016 si completa infatti con tre nuove creazioni.

Ai cinque modelli presentati nel 2016 ne sono stati infatti aggiunti altri tre: il Piaget Polo S Chronograph, equipaggiato con il movimento 1160P, è per la prima volta disponibile nella versione con quadrante grigio ardesia.

In una serie limitata numerata di 888 segnatempo, il Piaget Polo S, animato dal movimento 1110P, ha un quadrante nero, la lunetta rivestita in ADLC e cinturino nero in gomma.

Anche il Piaget Polo S Chronograph è disponibile in una serie limitata numerata di 888 segnatempo con le stesse caratteristiche.

Per una maggiore libertà di utilizzo, queste versioni sono dotate di un secondo cinturino nero in vitello.

Ciò che distingue il Piaget Polo S è quasi un marchio di fabbrica della Maison: un quadrante coussin posto all’interno di una cassa rotonda del diametro di 42mm. Il quadrante stesso ha un gusto contemporaneo grazie alla lavorazione guilloché orizzontale, alle lancette dauphine con Superluminova e alla P scheletrata sul contrappeso della lancetta dei secondi.

Progettato da Piaget, il movimento di manifattura a carica automatica è visibile attraverso il fondello in vetro zaffiro. Completa il segnatempo un bracciale con maglie lucide e satinate alternate e assemblate a mano.

Siccome Piaget è anche sinonimo di alta gioielleria, la Maison arricchisce la propria offerta con un bracciale Possession per uomo, pensato per essere indossato da solo o con il proprio orologio Piaget preferito. Perché lo stile sta nel dettaglio.

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply