Da Rado un omaggio a Le Corbusier

L’estate è la stagione del brio, dei colori e della spensieratezza.

Ecco dunque il momento giusto per indossare orologi disimpegnati ma non banali, come l’ultimo nato nella collezione True Thinline di Rado.

Non si tratta di un orologio banale, perché è un inno al colore ma anche un omaggio a un maestro dell’architettura: è infatti il True Thinline Les Couleurs Le Corbusier.

Rado e Le Corbusier

L’orologio nasce dunque da una partnership di Rado con Les Couleurs Suisse.

Si tratta dell’unica organizzazione incaricata in esclusiva dalla Fondazione Le Corbusier di concedere in licenza la palette originale dei colori dell’architetto, l’Architectural Polychromy.

Presentati per la prima volta nel 1931 e ampliati nel 1959, i colori sono stati definiti da Le Corbusier ideali per l’architettura, naturalmente armonici e abbinabili in qualsiasi modo.

Queste cromie sono tuttora utilizzate da architetti e designer in tutto il mondo.

Esse, infatti, sono ancora considerate importanti a quasi 90 anni dalla loro introduzione.

Una linea vitaminica

Rado non poteva lasciarsi sfuggire l’occasione di questa collaborazione e ha dunque creato una linea di orologi vivaci, vellutati, luminosi ed essenziali.

Gli orologi True Thinline Les Couleurs Le Corbusier sono quindi realizzati in edizione limitata a 999 esemplari per ogni colore.

Ciascuno di essi dispone inoltre di un disegno speciale del fondello che comprende tutti i 63 colori.

Ceramica d’avanguardia

Grazie alla costruzione interamente in ceramica hi-tech e alla cassa monoblocco, gli orologi sono perciò resistenti ai graffi, leggeri e comodi da indossare.

In qualità di Master of Materials, infatti, Rado può contare su una esperienza di oltre 30 anni di ricerca e sviluppo della ceramica hi-tech.

In questo modo può dunque realizzare i modelli nei nove colori della Architectural Polychromy ritenuti universalmente complessi da riprodurre in modo uniforme.

La nuova collezione True Thinline Les Couleurs Le Corbusier sarà infine  presentata da Rado nel 2019 nel corso di una serie di speciali eventi in tutto il mondo.

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply