Richemont si porta in casa Watchfinder

Richemont si porta in casa Watchfinder

Il diavolo del secondo polso non fa più paura, almeno a Richemont.

Il colosso svizzero del lusso ha infatti annunciato che acquisirà il 100% di Watchfinder.co.uk Limited, nota piattaforma online inglese dedicata agli orologi di lusso usati.

Richemont si porterà dunque in casa i 200 dipendenti della piattaforma, che oltre a vendere online ha anche sette boutique sparse nel Regno Unito.

Richemont acquisisce Watchfinder

Richemont entra con decisione nel mercato del secondo polso.

La strategia

La mossa di Richemont è quindi sintomatica di un nuovo approccio dei marchi orologieri nei confronti del secondo polso.

Visto da sempre come un mercato potenzialmente pericoloso in quanto erosivo del business del nuovo, l’usato attira ora un’attenzione sempre maggiore.

A inizio 2018, per esempio, Audemars Piguet ha annunciato il suo imminente ingresso in questo segmento.

Il gruppo svizzero risponde quindi con questa mossa, consapevole del fatto che il mercato vede una crescita della domanda di secondo polso e che quindi è necessario muoversi affinché questo business non si trasformi in un vantaggio competitivo per rivenditori terzi.

I tempi

Secondo quanto comunicato da Richemont, l’operazione di acquisizione dovrebbe chiudersi entro l’estate e non impatterà dunque sull’anno fiscale che si chiuderà il 31 marzo 2019.

Si tratta di un altro passo verso il rafforzamento della presenza in rete del gruppo, che di recente ha acquisito il colosso italo-francese dell’e-commerce di lusso Yoox Net-A-Porter.

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply