SIHH 2019, da vivere e condividere

SIHH 2019, un'edizione da vivere e condividere

Mancano pochi giorni all’avvio del SIHH 2019, che terrà a Ginevra, dal 14 al 17 gennaio prossimo, la sua 29esima edizione.

La fiera di quest’anno introduce un nuovo formato, a partire dai 35 espositori: 18 Maison storiche, cui si aggiunge Bovet, e 17 indipendenti all’interno di Carré des Horlogers.

SIHH 2019 vedrà inoltre un programma più compatto e più rapido, distribuito su quattro giorni con tempi di apertura prolungati.

Anche quest’anno, la fiera aprirà le sue porte al pubblico giovedì pomeriggio, dalle 15 alle 22.

In questo modo, anche i collezionisti e gli altri appassionati potranno vedere gli orologi in mostra.

L’accesso è possibile registrandosi online su www.sihh.org.

Molte sono dunque le novità quindi annunciate dalla Fondation de la Haute Horlogerie, che organizza il SIHH.

Intanto, si parla di un’edizione più connessa e più aperta la quale, come scrive la Fondazione, “è un’occasione per sperimentare l’Alta orologeria come mai prima d’ora. Un’esperienza da condividere”.

The LAB, l’incubatore per l’orologeria di domani

Oltre che alla condivisione, il SIHH 2019 è anche inoltre aperto all’innovazione.

Novità 2019 è infatti The LAB, spazio aperto interattivo posizionato al centro della fiera.

The LAB ospita le tecnologie più recenti sviluppate dagli espositori e porta il pubblico dietro le quinte delle rivoluzioni in divenire.

In esso si mescolano infatti realtà virtuale, intelligenza artificiale, archivi digitali, riconoscimento dei gesti, funzioni connesse, personalizzazione, realtà aumentata.

Attraverso una ventina di progetti reali, The LAB svela le tecnologie che saranno all’altezza delle sfide che l’industria degli orologi di domani dovrà affrontare.

The LAB non riguarda solo la tecnologia; riguarda anche le persone. È infatti un luogo di discussione e scoperta, per condividere opinioni e creare nuovi contatti.

Per tutta la durata del SIHH, un team di trenta studenti di comunicazione digitale di CREA Genève guiderà i visitatori e condurrà seminari su social media e creazione di contenuti digitali.

The LIVE, una piattaforma per la comunicazione

Il SIHH di quest’anno, inoltre, sviluppa il concetto LIVE che ha debuttato nel 2018.

Progettato come uno studio televisivo, l’Auditorium diventa una tribuna per SIHH e i marchi espositori, con lanci di prodotto, presentazioni di ambasciatori, considerazioni strategiche.

Il programma di quattro giorni comprenderà una trentina di keynotes e interviste rivolte a un vasto pubblico, da chi sarà in fiera ai fan che potranno “sintonizzarsi” da tutto il mondo.

Tutti i contenuti saranno infatti trasmessi in diretta ai canali SIHH e ai social media degli espositori, dove potranno essere seguiti dalla comunità dei follower.

Digitale e funzionale

L’app SIHH aggiornata (disponibile per Android e iOS) torna inoltrecon molte nuove funzionalità.

In pochi clic, mostra una planimetria interattiva, le ultime notizie, le trasmissioni di SIHH LIVE, un rapido accesso ai social media degli espositori e tutto ciò che i visitatori devono sapere.

Per i giornalisti, la nuova funzione “Il mio SIHH” raccoglie infine informazioni essenziali e personalizzate su hotel, trasporti, ristoranti, un programma di conferenze stampa e notifiche.

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply