Smartwatch delle mie brame

Smartwatch delle mie brame

Il mantra che vuole lo smartwatch come il futuro, se non dell’orologeria, almeno di una sua parte, si sostanzia e si regge anche su analisi e ricerche di mercato, in Italia come all’estero.

Una di queste ricerche è stata realizzata da idealo.it, portale internazionale di comparazione prezzi, e ha rilevato che lo smartwartch è un tipo di prodotto che lentamente sta conquistando il cuore degli europei e degli italiani.

Lo smartwatch si è infatti posizionato al secondo posto della classifica dei prodotti più cercati sui motori di ricerca e tramite i canali di comparazione prezzi, in Italia, nel 2017.

Per questo motivo il comparatore ha analizzato meglio questo settore dell’elettronica di consumo, alla ricerca di curiosità e tendenze tra Italia e resto d’Europa, ampliando la sua analisi agli “indossabili” prettamente sportivi. Dall’analisi (clicca qui per leggere l’infografica) emerge che:

  • In tutti i Paesi presi in esame si nota un aumento delle ricerche online a tema smartwatch del 57,2% circa (nel 2017 rispetto al 2016).
    La tendenza riguarda in particolar modo gli utenti italiani (+140,1%), francesi (+138,2%) e del Regno Unito (+250,9%).
  • I brand di smartwatch che solleticano di più la curiosità degli italiani online sono, in ordine, Samsung (con il 48,6% delle preferenze), Apple (con il 15,7%) e Huawei (al 9,2).
  • Marca, modello e sistema operativo sono fondamentali nelle scelte, ma anche lo stile vuole la sua parte: la maggior parte degli e-consumer preferisce i modelli sportivi (46,2%); il resto si divide equamente tra scelte classiche (27,9%) e linee moderne (25,9%).
  • Anche il settore smartband è in crescita: nel 2017 idealo ha rilevato una tendenza del +42,4% per i braccialetti intelligenti in tutti i Paesi considerati.
    La classifica italiana vede di nuovo il brand Samsung al primo posto (con il 19,8% delle preferenze), seguito da Garmin (al 17,1%), da Fitbit (con il 14,7%) e da Xiaomi (con il 7,3%).
  • Grazie all’analisi dell’andamento dei prezzi, idealo ha stabilito anche quanto converrebbe aspettare dalla messa in vendita online di un prodotto wearable per avere un risparmio dal 5 al 15-20%.
  • L’utente medio interessato a questo tipo di prodotto tecnologico è un uomo (nel 78,7% dei casi, donne solo al 21,3%) tra i 35 e i 44 anni (28,8%).
    In testa tra gli abitanti più interessati quelli della regione Lazio (12,1%), Lombardia (9,9%) e Toscana (7,6%), in fondo alla classifica alcune zone del Sud e la Sardegna.

Basteranno dunque questi numeri per consacrare una tendenza e fare dello smartwatch il nuovo quarzo destinato ad ammazzare platine e bilancieri? Ai posteri l’ardua sentenza.

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply