Stephane Bianchi nuovo CEO della divisione orologi di Lmvh

Stephane Bianchi nuovo CEO della divisione orologi di Lmvh

Il nome era nell’aria e, infatti, da qualche giorno la notizia è ufficiale. Stephane Bianchi è stato nominato CEO della divisione orologi di Lmvh dopo l’abbandono di Jean-Claude Biver.

L’abbandono

Biver aveva dunque annunciato il suo ritiro dalla direzione operativa della divisione orologi del colosso mondiale del lusso, pur mantenendo la carica di non-executive chairman.

La scelta di Biver era stata dettata da motivi di salute. “Abbandono la responsabilità operativa, ma rimango presidente non esecutivo del comparto orologi di Lvmh e dei tre marchi TAG Heuer, Zenith e Hublot”, aveva detto. 

Il nuovo CEO

Bianchi, francese, 54 anni, è stato direttore generale di Yves Rocher dal 1998 al giugno 2015 e assumerà quindi la funzione in Lvmh dall’1 novembre.

La nuova organizzazione

Nella nota di Lvmh si precisa che, in qualità di responsabile operativo del settore orologi, Bianchi dirigerà TAG Heuer e avrà perciò sotto di sé i CEO di Zenith e Hublot.

Contestualmente Lvmh ha comunicato che Frédéric Arnault, 23enne figlio del presidente Bernard Arnault, è stato nominato direttore strategico e digitale di TAG Heuer.

La nuova organizzazione ci consentirà di far crescere il business degli orologi nella continuità, con due obiettivi: la massima qualità tecnica dei nostri prodotti e una sempre maggiore diffusione dei nostri marchi in tutto il mondo“, è stato il commento di Bernard Arnault.

Un business che attualmente, per Lvmh, rappresenta dunque circa il 9% delle vendite totali, per un equivalente di quasi 4 miliardi di euro.

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply