Tudor Heritage Black Bay S&G: il ritorno dell’acciaio e oro

Tudor Heritage Black Bay S&G: il ritorno dell’acciaio e oro

In un momento in cui gli orologi in acciaio e oro sembrano vivere una seconda giovinezza, Tudor propone in questa veste uno dei suoi modelli emblematici, l’Heritage Black Bay, in una nuova versione denominata S&G, acronimo di Steel & Gold, acciaio ed oro.

È una versione che conserva le linee e le proporzioni del Black Bay, con il tocco dell’oro giallo sulla lunetta girevole e sulla corona di carica, così come sulle maglie centrali del bracciale in acciaio.

A proposito di bracciale, quello del Tudor Heritage Black Bay S&G si ispira ai modelli pieghevoli rivettati prodotti da Tudor negli Anni ’50 e ’60, nei quali i rivetti di attacco delle maglie erano ben visibili ai lati del bracciale stesso e le maglie avevano una caratteristica forma rastremata.

Per chi ama qualcosa di più leggero, l’orologio è disponibile anche con cinturino in pelle marrone invecchiata e chiusura pieghevole ed è dotato di un cinturino addizionale in tessuto marrone, realizzato in tessuto jacquard utilizzando il metodo tradizionale di un’azienda a conduzione familiare con 150 anni d’esperienza della regione francese di Saint-Étienne. Una caratteristica distintiva della linea Heritage Tudor.

 

Nella cassa del Tudor Heritage Black Bay S&G è ospitato il movimento MT5612 sviluppato appositamente per questo modello, una variante del movimento presentato per la prima volta da Tudor nel 2015. Il movimento automatico (certificato COSC) batte a 28.800 alternanze/ora e garantisce 70 ore di riserva di carica.

Altre caratteristiche che rendono interessante questo Tudor Heritage Black Bay S&G sono la funzione data, che si aggiunge all’indicazione delle ore, dei minuti e dei secondi di tutti gli altri modelli (una novità assoluta per un orologio della linea Black Bay), e la corona di carica

sporgente che richiama quella della referenza 7924 del 1958, il primo Tudor impermeabile fino a 200 metri, soprannominato Big Crown.

Del resto, per il marchio l’heritage è una cosa seria visto che la storia degli orologi subacquei Tudor risale al 1954, l’anno in cui fu presentata la referenza 7922, che pose le basi estetiche e tecniche dell’orologio subacqueo ideale.

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply