I nuovi Diver 42 mm di Ulysse Nardin

I nuovi Diver 42 mm di Ulysse Nardin

I Diver di Ulysse Nardin si fanno più piccoli per conquistare nuovi polsi e diventano eleganti e contemporanei.

I Diver 42 mm sono infatti progettati per le profondità ma anche per la città.

Capitanati dal Diver Blue Shark, si uniscono dunque alla nuova linea di orologi subacquei ispirati al mondo degli squali, lanciati da Ulysse Nardin lo scorso settembre.

I nuovi Diver 42 mm “tre sfere” rinforzano quindi il rilancio della Collezione Ulysse Nardin Diver Chronometer.

I dettagli

La lunetta concava e il vetro zaffiro bombato sono gli stessi dei modelli 44 mm, ma questi segnatempo presentano un inedito look vintage.

Questa veste è loro donata, infatti, dal design pulito del quadrante, dai tocchi di un beige retro, e dalla lancetta dei secondi centrale al posto del contatore dei piccoli secondi.

L’antenato è l’orologio subacqueo creato nel 1964, il “Diver Le Locle”, in omaggio al quale sul quadrante sono riportate le coordinate GPS di Le Locle, paese natale della Manifattura.

Oltre a questo, i Diver 42 mm sono dunque caratterizzati da:

  • superluminova allo 0;
  • superluminova sulle lancette e sulla lunetta girevole;
  • impermeabilità fino a 300 metri.

Il tutto in una cassa sottile, che perciò si adatta comodamente al polsino della camicia.

Cinturini per ogni gusto

Il segnatempo è disponibile con 4 cinturini:

  • tessuto blu;
  • vitello nero;
  • bracciale a tre file;
  • bracciale in acciaio inossidabile a maglia milanese (una prima per Ulysse Nardin).

Per questa anteprima, la Maison ha infatti optato per una maglia molto spessa, stampata da fogli in acciaio, e lavorata a mano, il tutto con una chiusura a farfalla dal gusto rétro.

Il campione

Nella nuova collezione Diver 42 mm spicca il Diver Blue Shark Limited Edition.

Realizzato in acciaio con lunetta in pvd blu, ha il quadrante blu e un cinturino con tocchi di un arancione vivo.

È un segnatempo realizzato in 300 esemplari e ha uno squalo blu stampato sul fondello, un richiamo dunque al suo “fratello maggiore”, il the Diver Great White 44mm.

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply