Zenith Pilot Extra Special Chronograph: audace oversize

Zenith Pilot Extra Special Chronograph

Solo per polsi audaci. Non si può definire diversamente il nuovo Zenith Pilot Extra Special Chronograph, ispirato ai tempi eroici dell’aeronautica. Con la sua imponente cassa in bronzo, la grande corona zigrinata e i numeri luminescenti più grandi del normale il nuovo Pilot di Zenith tradisce subito il proprio DNA.

Erede degli strumenti di bordo sviluppati da Zenith quando l’aeronautica era agli albori, il nuovo Pilot Extra Special Chronograph ospita, nella cassa da 45 mm, il movimento El Primero Calibro 4069, cronografo ad alta frequenza, discendente del cronografo di serie più preciso al mondo, sviluppato da Zenith e presentato nel 1969.

Il movimento, che batte alla frequenza di 5Hz e consente di visualizzare il decimo di secondo, presenta ore e minuti centrali, piccoli secondi e funzioni cronografo e garantisce 50 ore di riserva di carica.

Il quadrante nero sabbiato, sormontato da vetro zaffiro bombato, riprende il carattere dei grandi numeri arabi originali, realizzati da blocchi di Super-LumiNova SLN C1 bianco a emissione verde.

Le lancette sfaccettate luminescenti dello Zenith Pilot Extra Special Chronograph scorrono sul quadrante dotato di due contatori e minuteria chemin de fer. Le scritte “Montre d’Aéronef” e “Pilot” ricordano che la Manifattura è stata una dei primi produttori di altimetri e orologi per cabina di pilotaggio ai primordi dell’aviazione civile e militare.

Primordi nei quali il francese Louis Blériot attraversò la Manica a bordo di un suo aereo. Era il 1909 e al polso del pioniere dell’aviazione c’era uno Zenith. Per celebrare l’impresa, il fondello in titanio dello Zenith Pilot Extra Special Chronograph raffigura proprio l’aereo pilotato da Blériot.

Lo Zenith Pilot Extra Special Chronograph è completato da un cinturino in nabuk ingrassato verde kaki con impunture beige, foderato in caucciù e chiuso da una fibbia ad ardiglione in titanio.

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply