Agnelli, Benedetto entra nella Holding della Famiglia Della Chisa

Agnelli, Benedetto entra nella Holding della Famiglia Della Chisa

È anche il momento del cambio generazionale Agnelli, La famiglia dei principali azionisti della galassia Fiat Chrysler Automobile (Fca), Ferrari, Azienda di trattori e macchine agricole Cnh, Gruppo di riassicurazione Partner re, Il Juventus E Gedi (Repubblica E Stampa). La famiglia è, infatti, la più semplice quando si parla della dinastia torinese, con un totale di 100 soci, suddivisi in 9 rami familiari, raccolti in 3 gruppi lordi a bordo. Giovanni Agnelli BV, Società olandese che controlla le esportazioni e altre partecipazioni, di cui gli eredi del senatore Giovanni Agnelli sono gli unici a detenere azioni. Se la parte superiore della mano è rafforzata John Elkon, Il successore designato da Giovanni Agnelli, la quinta generazione di delegati entrerà nelle camere del potere e apparirà già la sesta. In questi mesi alcuni giovani membri della famiglia sono entrati non solo nel consiglio di GA Bv, ma anche nel Consiglio di Famiglia, organismo che è stato creato qualche anno fa per essere più coordinato e coinvolto.

Novità assoluta, ntica ignorata Le uniche 24 ore, Che ricostruisce come è cambiato l’equilibrio tra i vari rami familiari della governance e il relativo peso delle azioni nella società capogruppo olandese, Benedetto della Chisa, classe 1986, entra a far parte del consiglio, Eduardo Theodorani-Fabri sarà sostituito da Andrea Agnelli, uno dei tre gruppi familiari lordi, e da altri due gruppi chiamati Agnelli, i successori di Giovanni Agnelli, guidati da John Elkon – in qualità di presidente. GA Bv, oltre a Exor e Fca – insieme a Tiberio Brandolini d’Adda; E il gruppo nazista che rappresenta Alessandro Nazista e Luca Ferrero come rappresentanti di Ventimiglia.

Benedetto Della Chisa, 34 anni, figlio di Virginia Camppello, figlia di Maria Sol Agnelli – e del marchese Giuseppe della Chisa. Quindi John Elkon e Andrea Agnelli sono cugini. Finora ha mantenuto un profilo molto basso. In un camper ad Atene per le Olimpiadi dell’estate 2004, una storia mondana racconta di lui in campeggio con i genitori: il figlio più giovane, Benedetto, è stato messo in una tenda. Oltre ad Alessandro Nasila, una delle dinastie fiorenti dopo che Komou è stato promosso alla presidenza, è noto al grande pubblico anche come socio di Alena Seredova, con la quale è nata da poco una bambina.

Come suo cugino Andrea, Bendetto ha impiegato la sua passione per lo sport. Suo padre, campione di equitazione, cugina Sarah Bertoli ha partecipato ai Giochi di Pechino per il Pentathlon. Lo stesso Benedetto ha giocato a rugby in Serie A-1. Managing partner di MVP da giugno 2019, Società di marketing sportivo (Fornisce consigli alle società sportive su come mantenere profili social, comunicati stampa e ricerca di sponsor. Sul suo profilo LinkedIn, si descrive come un esperto manager di sviluppo aziendale con una comprovata esperienza di lavoro nel settore dello sport. È inoltre specializzato in sponsorizzazioni, ricerche di mercato, gestione dello sport, strategia di marketing e gestione dei giocatori e forti professionisti delle vendite. Dopo la laurea alla Louis School of Economics di Roma e la laurea con un Master in Business Administration nel 2011, ha cambiato la sua vita – racconta – un corso di viaggio tra il FIFA Master in Management, Law, & Humanities di Leicester, Leicester, uno dei più esperti della mia vita, ma anche il più esperto della mia vita. Si ricorda ancora. Dopo gli studi, al suo primo lavoro è stato felicemente ricordato negli uffici londinesi della NBA, la US Professional Basketball League.

Ispirante anche il consiglio di famiglia, dove entrano i più giovani discendenti della famiglia AgnelliAvvicinandoli così alla gestione effettiva di un gruppo complesso in crescita. Nuovi nomi includono Paulo Torlonia (Classe ’97), Santiago Maron Cinzano (Classe ’94 e Prima Assassinio di Sesta Generazione), Andrea Camerana (Classe ’70), Ilaria Ferrero (Classe ’65) e Julia Nasi (Classe ’91)

Allo stesso tempo, John Elkon, Andrea Agnelli e Alessandro hanno rafforzato il controllo nasale a monte. A dicembre, la società, guidata dal successore di Giovanni Agnelli e controllata da John, è passata dal 36% in GA Bv al 38% alla fine del 2016, quando il controllo dell’impero è stato trasferito ai Paesi Bassi. Giovanni Agnelli BV, che detiene il 53% delle azioni Exor dal 2021, ha affermato che la presa sarà ulteriormente rafforzata quando i diritti di voto in Exor potranno essere portati all’80%, grazie all’implementazione del sistema di voto multiplo, previsto dalla legge olandese, che consente agli investitori a lungo termine di pesare più della loro quota.

Aumentano anche il loro sodalizio i discendenti di Umberto Agnelli, rappresentati dal figlio Andrea e dalla sorella Anna. GA è salito all’11,85% in Bv ed è diventato il secondo maggiore azionista del ramo Maria Soul, passando invece dall’11,63% al 12,56%. La quota di nazisti rappresentata da Alessandro sale all’8,79%.

Benvolio Cavallone

Benvolio Cavallone

Sono molto di più: sono un marketer, uno stratega dei social media, un blogger, un esperto di SEO. In breve, sono il ragazzo che può aiutare la tua azienda ad avere successo nel mercato italiano. Nel 2019 ho aiutato oltre 15 aziende a comunicare efficacemente con le loro prospettive e il pubblico italiano. Tra i miei clienti, posso vantare H&M, Organo Gold, SEGA, Pinnacle, Radison Hotels, Holland Pass e Voyage Privé.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *