AWS di Amazon istituisce unità spaziali Aerospace e Satellite Solutions

Il logo di Amazon Web Services (AWS) viene visualizzato durante il 4 ° congresso annuale di America Digital per le imprese e la tecnologia a Santiago, in Cile, il 5 settembre 2018.

Ivan Alvarado | Reuters

Amazon Web Services, il ramo del cloud computing del gigante dell’e-commerce, sta espandendo ulteriormente i suoi servizi nel settore spaziale in crescita.

La società ha annunciato martedì che AWS sta creando una nuova unità chiamata Aerospace and Satellite Solutions, guidata dall’ex generale dell’aeronautica statunitense Clint Crosier, che recentemente ha diretto l’istituzione della US Space Force.

“Ci troviamo nel momento più emozionante nello spazio dalle missioni Apollo”, ha dichiarato Crosier in una nota.

In precedenza AWS ha lavorato con il settore pubblico e privato nel settore spaziale, supportando tutto, dalla progettazione satellitare alle operazioni di volo spaziale. Le soluzioni aerospaziali e satellitari cercheranno di offrire una vasta gamma di servizi alle aziende del settore. Le offerte di lavoro per l’unità identificano che sta cercando di fornire servizi per quasi tutti i sottosettori spaziali, tra cui il lancio di missili, il supporto dei voli spaziali umani, i sistemi robotici, le operazioni di controllo della missione, le stazioni spaziali, le reti satellitari e altro ancora.

“L’industria aerospaziale e satellitare ha bisogno dell’agilità, della velocità e della flessibilità offerte dal cloud. È una delle prime cose che ho sentito da molti dei miei clienti della difesa e dell’intelligence nell’arena spaziale”, ha dichiarato il vicepresidente AWS Teresa Carlson a Jon Fortt della CNBC .

Carlson ha aggiunto di aver sentito che “alla fine desidereremo tutti l’esperienza di Hulu o Netflix quando saremo nello spazio”.

“Quindi hai bisogno dello stesso tipo di tecnologia che stai sviluppando e creando questi programmi”, ha detto Carlson.

READ  Guadagni Quest Diagnostics (DGX) Q2 2020

Amazon ha costantemente sviluppato la sua influenza nel settore spaziale negli ultimi anni, con un servizio di connessione satellitare chiamato AWS Ground Station e un’impresa Internet via satellite chiamata Project Kuiper, che avrebbe competere con Starlink di SpaceX e altri fornitori di banda larga via satellite. AWS Ground Station, presentata a novembre 2018, sta già servendo clienti come il Jet Propulsion Laboratory della NASA e gli operatori satellitari Iridium Communications e Spire Global.

Lockheed Martin, Geollect, Maxar Technologies e Capella Space sono alcune delle compagnie spaziali che, in quanto clienti AWS, hanno elogiato l’espansione dell’azienda nel settore.

“Insieme, condividiamo una visione per aiutare i nostri clienti ad accedere ai dati più rapidamente e ottenere nuove informazioni dai sensori nello spazio che rendono i dati ancora più accessibili”, ha dichiarato il vice presidente esecutivo di Lockheed Martin Rick Ambrose.

Mentre completamente separato da Amazon, Jeff Bezos gestisce anche un’altra avventura spaziale chiamata Blue Origin che sta sviluppando razzi e veicoli spaziali di prossima generazione come un lander lunare per riportare gli umani sulla luna. Un team guidato da Blue Origin ha recentemente vinto un contratto della NASA del valore di $ 579 milioni in concorrenza con SpaceX di Elon Musk e l’appaltatore aerospaziale Dynetics per costruire veicoli spaziali che aiutano l’agenzia a raggiungere l’obiettivo di far sbarcare gli astronauti sulla luna entro il 2024.

Iscriviti a CNBC PRO per approfondimenti e analisi esclusivi e programmazione di giorni lavorativi in ​​diretta da tutto il mondo.

Benvolio Cavallone

Benvolio Cavallone

Sono molto di più: sono un marketer, uno stratega dei social media, un blogger, un esperto di SEO. In breve, sono il ragazzo che può aiutare la tua azienda ad avere successo nel mercato italiano. Nel 2019 ho aiutato oltre 15 aziende a comunicare efficacemente con le loro prospettive e il pubblico italiano. Tra i miei clienti, posso vantare H&M, Organo Gold, SEGA, Pinnacle, Radison Hotels, Holland Pass e Voyage Privé.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *