BCCI GM Cricket Operations Posizione di Saba Karim nei guai

Il Board of Control for Cricket in India (BCCI), proprio come qualsiasi altro ente sportivo in tutto il mondo, è stato ferito dagli ostacoli economici che hanno accompagnato la pandemia di coronavirus. E GM Cricket Operations La posizione di Saba Karim è sotto lo scanner in quanto si pensa che non stia portando troppo al tavolo.

Parlando con IANS, un dirigente del consiglio di amministrazione a conoscenza degli sviluppi ha confermato che la posizione di Karim è sotto lo scanner poiché ci sono stati troppi problemi che sono rimasti incustoditi che rientrano nella sfera di competenza di GM Cricket Operations. E considerando la situazione economica, è probabile che presto verrà presa una dura chiamata.

Foto IANS

GM Cricket Operations di BCCI La posizione di Saba Karim rientra nello scanner

“Questi sono tempi senza precedenti e siamo tutti consapevoli che devi davvero pensare fuori dagli schemi e devi essere clinico al riguardo. Dobbiamo assicurarci che usciamo da questa pandemia con il minor danno possibile al gioco Abbiamo tenuto molte discussioni tra i dirigenti e i responsabili dell’ufficio hanno avuto le loro discussioni e nelle nostre discussioni sulle aree che richiedono attenzione, purtroppo il suo contributo non è stato all’altezza.

“Questo non è l’unico problema. Quando si tratta del calendario domestico, non abbiamo ancora nulla di costruttivo e potremmo in seguito vedere il nostro team dell’ufficio dover dedicare ore extra per recuperare il tempo perso. Inoltre, il i problemi che i membri del suo team hanno sollevato in passato con KVP Rao al punto di rifiutare una valutazione, non ispirano troppa fiducia in lui. Alcune associazioni statali di cricket hanno anche sollevato problemi sul suo modo brusco.

“Quando si tratta della National Cricket Academy, ora ha Rahul Dravid e KVP, a cui è stata data la responsabilità di Saba in precedenza. L’accademia dell’arbitro, di cui Saba era responsabile, è buona come morta. Così alla volta quando le persone si raddoppiano e si assumono molteplici responsabilità, chi non lo è dovrà affrontare il peso in quanto non ci si può più permettere di perdere peso. Alla fine si tratta di ciò che porti all’organizzazione e non di quanto ne prendi.

Squadra di cricket indiana

IANS

“Infine, l’attuale regime è molto chiaro quando si tratta di professionalità e ovviamente ti aspetti che quando hai l’ex capitano dell’India al timone. Le cose stanno diventando più difficili come hai visto in tutto il mondo. Cricket Australia e BCE tra le altre abbiamo già fatto alcune chiamate difficili e, come professionisti, spetta a noi esibirci. Preferiremmo avere una situazione in cui le persone parlano del nostro lavoro e non dei nostri stipendi “, ha sottolineato.

Lanciando ulteriore luce sulle questioni sollevate, un funzionario ha affermato che la squadra femminile che è sotto la competenza di Karim ha ripetutamente sollevato le sue preoccupazioni con il consiglio di amministrazione.

“La squadra femminile, il personale di supporto e i membri uscenti del comitato di selezione delle donne si lamentano ripetutamente del suo comportamento e delle sue interferenze. Comprendiamo che è un ex selezionatore, ma deve capire che al momento non è un selettore e non può esserlo pesando più sulle questioni di selezione.

“In effetti, un reclamo (da parte di un membro del CoA) è stato presentato contro di lui per aver violato la costituzione della BCCI negli appuntamenti riguardanti la squadra femminile. C’era anche almeno una denuncia scritta sulla sua nomina poiché il suddetto dipendente ha affermato che la sua candidatura non era ammissibile alla carica di direttore generale secondo i criteri di selezione che avevano richiesto un diploma post-laurea, che presumibilmente non possedeva.

“Ci sono state anche serie domande in merito alla nomina del personale dell’ANC supervisionato da lui e alcuni ritengono che siano state apportate modifiche all’ammissibilità per accogliere determinati candidati e che ci sia un clamore per un’adeguata indagine sulla questione e che la portata dell’indagine deve includere il loro ambito di lavoro e le loro decisioni secondo l’ambito dei ruoli delle ANC “, ha detto il funzionario.

Il funzionario ha inoltre affermato che il CEO Rahul Johri è riuscito ad allacciarsi ed è stato imparziale nel suo approccio. “Ad essere onesti, il CEO è stato ora equilibrato nel suo approccio a Saba e sembra presentare in modo equo il problema senza distorsioni e nell’interesse della BCCI.”

Mentre il CEO di Cricket Australia Kevin Roberts si è recentemente dimesso dopo aver fallito nel gestire la battuta d’arresto economica derivante da COVID-19, anche la responsabile dell’impegno femminile di CA Sarah Styles è stata lasciata andare nella battaglia finanziaria. La BCE ha consegnato tagli ai suoi dipendenti con il CEO Tom Harrison, prendendo volontariamente una riduzione del 25% mentre i giocatori (sia uomini che donne) hanno deciso di prendere una riduzione volontaria delle retribuzioni in risposta alla pandemia.

Il BCCI da parte sua aveva detto all’IAANS che i giocatori sarebbero stati esclusi dalla battaglia finanziaria contro COVID-19.

READ  Zaha, star della Premier League, abusata razzialmente sui social media
Bianca

Bianca

Ciao. Sono un Digital Copywriter. Aiuto marchi come i tuoi a creare contenuti efficaci per coinvolgere e convertire il tuo pubblico. Forti competenze SEO. Inoltre, sono un copywriter italiano creativo e concettuale. So come te l'importanza di ogni singola parola e come può fare la differenza risuonare con il bersaglio. L'ho imparato negli ultimi 8 anni di duro lavoro al servizio di aziende come Sixt, Blexr, LEAP London, Catena Media e altre. Inoltre, sono un membro freelance della Pennagrafica di Benevento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *