Beirut sta ancora bruciando. Violenti incendi sono scoppiati nel relitto del porto

Beirut – Entro un mese dall’esplosione che ha devastato la città, nel porto di Beirut è scoppiato un enorme incendio che ha provocato il panico tra i residenti ancora sofferenti. Gli incendi sono scoppiati vicino alla zona Distrutto il 4 agosto, Accanto al Duty Free del porto. Le cause devono ancora essere confermate. Dalle informazioni dei media locali, sembra che sia scoppiato un incendio all’interno del capannone dove erano conservati i pneumatici.

Una colonna di fumo nero si alzava sulla città, oscurando il cielo. I vigili del fuoco stanno cercando di spegnere l’incendio, hanno riferito i media locali. Sono arrivati ​​sul posto con i loro percorsi di trasporto, sui quali erano allegate le foto dei colleghi morti un mese fa.

Nel pomeriggio del 4 agosto, alle 18 locali, una doppia esplosione ha distrutto metà della città. L’area colpita, l’intero edificio era pieno di macerie e detriti ovunque, il porto. L’esplosione principale è stata la nave M / N Roses, abbandonata dal governo libanese nel 2014 con 2.750 tonnellate di nitrato di ammonio, rimasta al porto senza misure di sicurezza fino al giorno del disastro. Quasi 200 sono stati uccisi e 6.500 sono rimasti feriti. I cittadini della capitale, ancora sofferenti, reagirono a questa seconda tragedia e furono presi dal panico. Foto e video dell’incendio sono stati postati sui social media, insieme a quasi tutti lo stesso sorprendente e sorprendente commento: “Di nuovo? No”.

Rappresentante

“Non c’è rischio di esplosioni”, ha commentato il direttore del porto alla notizia dell’incendio. Qualunque cosa È stato confermato che l’incendio si era diffuso all’interno del deposito contenente i barili di petrolio industriale e che l’incendio si era diffuso in un vicino deposito di pneumatici. Ha detto che le operazioni antincendio si sono concentrate nell’area del terminal degli autobus e dei taxi su Charles Hello Avenue, che confina con il porto.

Attivista libanese Imad Bajji, E come altri utenti social come lui, ha scritto su Twitter che non poteva respirare aria. Ancora una volta pioveva grigio.



Angelo Narcisi

Angelo Narcisi

Multilingue e multitasker. Amante Agile. Giocoliere digitale. Giocatore di squadra. Completamente impegnato con il re (contenuto). Felice musicista e viaggiatore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *