Borsa di Pakistan: morte di più persone dopo l’assalto dei pistoleri a Karachi

Poliziotti e funzionari della sicurezza sono tra i morti confermati, secondo Mohammad Azeem, un funzionario del centro di soccorso Edhi, un importante servizio di beneficenza locale.

Il personale di sicurezza paramilitare e di soccorso è sul posto di un’operazione in corso, ha affermato Azeem.

Il video mostra sicurezza e barricate fuori dalla borsa di Karachi, secondo l’affiliata della CNN Geo News.

Abid Ali, direttore della Borsa del Pakistan, ha dichiarato in un briefing mediatico su Geo News che quattro aggressori sono entrati nel complesso e hanno iniziato a sparare ma sono stati uccisi dalle forze di sicurezza.

“C’erano quattro aggressori che venivano dal parcheggio, hanno lanciato una granata all’ingresso principale del KSE (borsa) e poi hanno iniziato a sparare indiscriminatamente”, ha detto Ali.

“Gli aggressori indossavano uniformi che sembravano uniformi della polizia, tutti e quattro sono stati uccisi e la situazione è attualmente sotto controllo”.

Il gruppo Balochistan Liberation Army (BLA) ha rivendicato la responsabilità dell’attacco, secondo il Magg. Gen. Omar Ahmed Bukhari, direttore generale del Pakistan Rangers Sindh, una forza paramilitare sotto il comando dell’esercito del paese.

“Stiamo indagando ulteriormente, per scoprire chi sono queste persone”, ha detto Bukhari.

Una fonte della BLA, a conferma dell’affermazione, ha dichiarato: “La Brigata Majeed dell’Esercito di liberazione di Baloch oggi ha effettuato un attacco sacrificale alla borsa di Karachi. I nostri combattenti sono all’interno dell’edificio e hanno preso il controllo dell’area”.

La BLA ha condotto un’insurrezione separatista di basso livello contro gli obiettivi in ​​Pakistan per quasi due decenni. Il gruppo è stato inizialmente formato a causa della rabbia per il monopolio percepito dallo stato sulle risorse minerarie della provincia del Balochistan.

READ  Hong Kongers si oppone alle nuove leggi sulla sicurezza; 500.000 voti espressi per "protesta"

In precedenza ha ucciso e rapito ingegneri cinesi che lavoravano nella provincia.

UN Tweet da la pagina ufficiale Twitter della Borsa del Pakistan ha dichiarato: “La situazione si sta ancora svolgendo e la gestione, con l’aiuto delle forze di sicurezza, sta gestendo la sicurezza e controllando la situazione”, ha detto.

“Pubblicheremo una dichiarazione più dettagliata a tempo debito una volta che la situazione sarà sotto controllo e saranno noti ulteriori dettagli. Per ora il fuoco si è fermato e sono in atto rinforzi”, si legge nel tweet.

L’amministrazione della Borsa pakistana ha inviato un messaggio dicendo che “rangers” erano entrati nel complesso e che “quattro terroristi” erano morti.

L’amministrazione ha detto ai lavoratori all’interno dell’edificio di rimanere ai piani superiori e che “i rangers pettinano il complesso e poi lasciano tutti in modo ordinato”.

La borsa del Pakistan a Karachi è la più grande del paese. Si trova nel centro finanziario della città, dove si trovano tutte le principali banche e servizi finanziari e dove di solito c’è una forte presenza di sicurezza.

Camila

Camila

Affascinato e curioso di tecnologia e design, sin da bambino ho sempre studiato e guardato il mondo evolversi intorno a me ponendomi sempre nuove domande a cui rispondere. Grazie all'esperienza professionale acquisita negli anni, comunico in modo chiaro e preciso riuscendo a rispondere a specifiche richieste del cliente e / o dell'utente di riferimento. Per me, l'aspetto grafico rappresenta un modo di comunicazione visiva che mira a emozionare. Viaggio spesso per partecipare a corsi o incontri per aggiornarmi, conoscere e confrontarmi / misurarmi con nuove persone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *