Conte: “Il nuovo Dpcm estende le misure precauzionali minime” | Ok le crociere da agosto, le fiere da settembre

“L’Italia sta andando bene” La nuova disposizione sarà in vigore dal 10 agosto al 7 settembre. “Siamo in sostanziale stabilità della curva epidemiologica con lievi segnali di ripresa dei contagi – aggiunge il capo del governo -. Stiamo andando bene, anche meglio di altri Paesi. Siamo stati il ​​primo Paese occidentale colpito dal virus ma siamo arrivati dalla crisi più acuta prima. delle altre. Il tasso di contagi in Italia è tra i più bassi dell’Unione Europea. Riceviamo certificati da tutto il mondo ma è grazie a voi cittadini perché è con i vostri comportamenti responsabili che otteniamo risultati “.

Ai giovani: “Sii responsabile” Il presidente del Consiglio lancia un appello ai giovani: “Non vogliamo nuove restrizioni, anzi ne abbiamo previste altre ripartenze ma tutto questo va fatto con intelligenza: non dobbiamo tornare indietro e vanificare i nostri sforzi”. “Capisco che i giovani abbiano voglia di vita notturna, ma devi muoverti in modo responsabile. La salute dei tuoi cari è in gioco”, osserva.

Sul caso zona rossa-CTS, “il governo si assume le proprie responsabilità” Sul caso della zona rossa mancante ad Alzano Lombardo e Nembro, nonostante il parere del CTS del 3 marzo, Conte spiega: “Ho appreso del verbale del 3 marzo del Comitato tecnico scientifico che chiede misure restrittive per quelle due zone su 5 marzo e, dopo un’ulteriore valutazione, è stata la CTS tra il 6 e il 7 marzo a convincersi che tutta la Lombardia dovesse essere chiusa. Poche ore dopo ci siamo incontrati con i ministri e io ho firmato quella nuova tra le due e le tre in mattina. Dpcm per tutta la Lombardia “. Il premier ripete quanto detto ai magistrati bergamaschi che indagano sulla scomparsa della zona rossa nei due comuni bergamaschi. E proviamo a porre fine alle polemiche scaturite dalla pubblicazione del verbale del 3 marzo, che chiedeva di isolare i due comuni visto il crescere dei contagi. Lo fa alla fine di una giornata di controversie, con la Lega all’attacco, per chiedere al presidente del Consiglio di dimettersi e ai giudici di mandarlo in giudizio anche per la decisione del blocco in tutta Italia. “Man mano che verranno pubblicati i verbali ci sarà un gioco per dire in che misura il governo ha deviato. Le nostre valutazioni sono sempre state complesse. Vorrei sottolineare, come abbiamo ripetuto più volte, che il governo si è sempre assunto la responsabilità politica. delle loro decisioni in nome della discrezione politica e mai delegando ad altri
responsabilità di queste decisioni “, conclude.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Galileus Web