Coronavirus: il PM “non tornerà all’austerità di 10 anni fa”

Copyright dell’immagine
Wiktor Szymanowicz / Getty Images

Il primo ministro ha promesso che il suo governo “non tornerà all’austerità di 10 anni fa” prima di un discorso di martedì.

In un’intervista con Mail, domenica, Boris Johnson ha esposto i suoi piani per una ripresa economica post-blocco.

Includeranno una nuova task force, guidata dal cancelliere, che secondo lui cercherà di accelerare la costruzione di ospedali, scuole e strade.

Ad aprile l’economia si è ridotta del 20,4%, il più grande calo mensile registrato.

Tra le continue critiche al modo in cui il suo governo ha gestito la pandemia, il Primo Ministro ha detto che i ministri “raddoppieranno per salire di livello”, spendendo in infrastrutture per “tornare alla salute”.

“Ci assicureremo di avere piani per aiutare le persone i cui vecchi lavori non sono più lì per ottenere le opportunità di cui hanno bisogno.

“Non torneremo assolutamente all’austerità di 10 anni fa”, ha detto al giornale.

La nuova Task Force di consegna dell’infrastruttura esaminerà i principali progetti in cantiere e rimuoverà “i colli di bottiglia in ogni fase dello sviluppo e della consegna”.

No 10 spera che un boom edilizio aumenti i posti di lavoro e migliori la connettività per città, paesi e villaggi.

L’appartenenza alla task force, guidata dal cancelliere Rishi Sunak, sarà stabilita a tempo debito, ha detto un portavoce di Downing Street.

La conferma del numero 10 di un’unità infrastrutturale fa seguito a una richiesta dell’ex primo ministro Tory Sir John Major di evitare aumenti delle tasse mentre il paese cerca di rimettersi in piedi.

Sir John ha affermato che l’aumento delle tasse durante la situazione attuale sarebbe un “errore” e ha invitato il governo a prendere in prestito per sfruttare i bassi tassi di interesse attualmente disponibili.

E l’ex cancelliere Sajid Javid ha precedentemente messo in guardia dal ritorno all’austerità, chiedendo basse tasse sulle imprese per favorire la ripresa del Regno Unito.


Boris Johnson ha affrontato serie critiche per il modo in cui il suo governo ha gestito l’epidemia di coronavirus – e probabilmente le domande continueranno mentre i ministri cercano di allentare il blocco in Inghilterra.

Ma evidentemente desideroso di rimettere in sesto la sua agenda politica più ampia, il primo ministro sta tornando alla frase che è stata così frequentemente usata nella campagna elettorale dell’anno scorso: “salire di livello”.

Significa spendere in infrastrutture – scuole, trasporti e SSN.

Quindi, come verranno pagati questi grandi progetti?

Con miliardi già spesi per sostenere l’economia durante questa pandemia, il prestito, il grande momento, sembra sulle carte.


Il numero di lavoratori nelle buste paga del Regno Unito è sceso di oltre 600.000 tra marzo e maggio, secondo i dati ufficiali, con gli economisti che avvertono che l’effetto completo sull’occupazione non si farà sentire fino alla fine dei regimi di sostegno salariale.

Quasi nove milioni di lavoratori che non sono in grado di svolgere il proprio lavoro a causa della pandemia hanno avuto i loro salari pagati dal governo nell’ambito del suo programma di ricollocamento.

Ma le aziende dovranno iniziare a pagare per il regime da agosto e chiuderà interamente in ottobre.

In un importante allentamento del blocco dell’Inghilterra, il PM ha annunciato martedì che pub, ristoranti e hotel erano tra i locali che avrebbero potuto riaprire dal 4 luglio.

Ma l’annuncio è stato criticato da alcune aziende – come le palestre al coperto – che non sono state incluse nell’elenco.

La riproduzione multimediale non è supportata sul tuo dispositivo

Didascalia dei media“Sono frustrato che non possiamo riaprire quando pub e ristoranti possono”

L’osservatore ha riferito che un ulteriore milione di persone potrebbe diventare senza lavoro se entro agosto non verrà annunciato ulteriore sostegno del governo, aggiungendo ai 2,8 milioni già senza lavoro.

L’analisi della New House of Commons Library, commissionata dal Partito Laburista, suggerisce che i livelli di disoccupazione potrebbero salire a livelli mai visti dagli anni ’80, superando il picco di 3,3 milioni visto nel 1984 sotto Margaret Thatcher, ha detto il giornale.

Il segretario all’Ombra Ed Miliband ha dichiarato: “La portata dell’emergenza economica che ci sta di fronte è enorme. Ma il governo sta strappando il tappeto da sotto le imprese che impiegano un milione di persone chiedendo che inizino a sostenere il costo del furlough quando non lo sanno nemmeno quando possono riaprire.

“L’approccio del governo metterà a rischio posti di lavoro, aziende e mezzi di sussistenza che ci imporranno costi tutti. I settori in difficoltà dovrebbero ricevere un aiuto speciale e il programma di trasferimento, e il sostegno economico deve andare di pari passo con le misure di sanità pubblica progettate per tenerci sicuro.”

Un portavoce di Downing Street ha dichiarato che non ci sono scuse per i ritardi nel rafforzare le infrastrutture del paese.

“La risposta del coronavirus ha dimostrato che non ci vogliono anni per far decollare progetti essenziali: gli ospedali di Nightingale e la sfida dei ventilatori sono stati attivati ​​nel giro di poche settimane”, ha aggiunto il portavoce n. 10.

“Mentre ci riprendiamo dalla pandemia, dobbiamo applicare la stessa urgenza ai grandi progetti alla base di questo paese e farli funzionare bene, per aumentare veramente le opportunità in tutto il Regno Unito.”

Nel frattempo, la deputata orientale di Leicester Claudia Webbe chiede un blocco locale tra le preoccupazioni di un picco nei casi a livello locale. Descrive una “tempesta perfetta” di alta povertà, un numero maggiore di test positivi e una maggiore diversità etnica nell’area.

Il sindaco di Leicester, Sir Peter Soulsby, ha dichiarato che alla città sono stati forniti gli ultimi dati del governo che dovrebbero mostrare quali aree – se presenti – sono “colpite negativamente” dal virus. Potrebbe quindi essere necessario introdurre misure di blocco, ha aggiunto.

Il Dipartimento della Salute ha dichiarato che stava supportando il consiglio locale e quattro siti di test mobili sono stati istituiti lì.

  • TALKING HEADS: Imelda Staunton, Sarah Lancashire e Jodie Comer affrontano i tanto amati monologhi
  • SALVARE LE NOSTRE INFERMIERE: Dietro le quinte di A&E


In che modo sei stato colpito dal coronavirus? In che modo sei stato interessato dal blocco? Condividi le tue esperienze via e-mail

Si prega di includere un numero di contatto se si è disposti a parlare con un giornalista della BBC.

READ  Guadagni Quest Diagnostics (DGX) Q2 2020
Benvolio Cavallone

Benvolio Cavallone

Sono molto di più: sono un marketer, uno stratega dei social media, un blogger, un esperto di SEO. In breve, sono il ragazzo che può aiutare la tua azienda ad avere successo nel mercato italiano. Nel 2019 ho aiutato oltre 15 aziende a comunicare efficacemente con le loro prospettive e il pubblico italiano. Tra i miei clienti, posso vantare H&M, Organo Gold, SEGA, Pinnacle, Radison Hotels, Holland Pass e Voyage Privé.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *