Coronavirus in Spagna: i decessi diminuiscono quando il Primo Ministro chiede l’estensione dello stato di emergenza

Secondo i dati del Ministero della Salute spagnolo, 27.563 sono deceduti a causa di Covid-19 nel paese, con un aumento di 104 nelle ultime 24 ore. È il più basso aumento giornaliero dal 17 marzo.

“Sebbene sia doloroso che le persone continuino a morire di coronavirus, i numeri sono favorevoli”, ha affermato il dott. Fernando Simon, direttore spagnolo per le emergenze sanitarie, riguardo al numero di nuovi decessi durante il briefing quotidiano sul coronavirus.

Il numero di casi di coronavirus è aumentato a 230.698, con un aumento di 539 nelle ultime 24 ore. Ha mostrato un aumento dello 0,2% nel giorno precedente, continuando la tendenza alla decelerazione osservata nelle ultime settimane.

“Finora, non abbiamo rilevato un focolaio attivo in nessuna delle regioni”, ha detto Simon delle infezioni, avvertendo che gli spagnoli dovrebbero rimanere vigili.

Simon ha commentato quando il Ministero della Sanità spagnolo ha annunciato che la sua capacità di test è aumentata del 18% negli ultimi sette giorni, dopo aver effettuato quasi 2 milioni di test dall’inizio dell’epidemia. Inoltre, oltre 1 milione di anticorpi rapidi test Sono stati anche eseguiti.

Il suo ministero della salute ha anche riferito che un totale di 50.723 operatori sanitari sono stati infettati dal virus dall’inizio dell’epidemia nel paese, 268 altri casi da venerdì.

Sebbene il governo spagnolo non abbia dato un numero ufficiale di decessi tra gli operatori sanitari, il Consiglio Generale dei Collegi medici ufficiali, l’ente professionale dei medici spagnoli (CGCOM), ha riferito che 48 medici sono morti vittime di Covid-19 nel Paese.

Nel frattempo, il governo spagnolo chiederà al parlamento del paese una proroga di un mese allo stato di emergenza nel paese, ha annunciato il primo ministro Pedro Sánchez.

“Il governo spagnolo chiederà al Parlamento una nuova estensione dello stato di emergenza, che avrà caratteristiche diverse rispetto alle precedenti, perché la situazione in Spagna è cambiata”, ha detto Sánchez. “Tanto per cominciare, afferma di essere l’ultimo [extension to the] stato di emergenza e copertura, fino alla fine del ridimensionamento, ed è per questo che chiederemo al parlamento che invece di 15 giorni, dovrebbe essere di circa un mese “.

Il primo ministro ha affermato che il diritto alla libera circolazione rimarrebbe “limitato” per alcune settimane e che alcune regioni potrebbero emergere dallo stato di emergenza prima di altre.

Sánchez ha anche affermato che la graduale riduzione delle restrizioni continuerà nella metà del paese fino all’inizio dell’estate, mentre il resto del paese finirà una settimana o due dopo, se non vi sarà un aumento del numero di casi.

Per ulteriori informazioni sulla pandemia di coronavirus, visitare Qui.
Angelo Narcisi

Angelo Narcisi

Multilingue e multitasker. Amante Agile. Giocoliere digitale. Giocatore di squadra. Completamente impegnato con il re (contenuto). Felice musicista e viaggiatore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *