Coronavirus, Johnson: “Siamo a una svolta pericolosa”. Da sei mesi coprifuoco per pub e ristoranti, sì allo smartworking

Il governo britannico ne introduce di nuovi restrizioni che sarà “in vigore per sei mesi” con la possibilità di estensione, per evitare un possibile secondo confinamento dopo l’ondata di contagio delle ultime settimane e gli avvertimenti di esperti, secondo cui Covid-19 potrebbero salire a 49.000 al giorno entro la metà di ottobre se non si interviene per arginare l’ondata. Boris Johnson, davanti alla Camera dei Comuni, parla delle misure che da giovedì 24 dovranno essere rispettate Inghilterra per affrontare una situazione che si trova a “una svolta pericolosa” da affrontare immediatamente. E preoccupanti anche i dati di oggi: nelle ultime 24 ore sono stati registrati 4.926 contagio, la vetta più alta da maggio. Aumento anche per i deceduti, 37 l’ultimo giorno, così come i ricoveri nazionale in ospedale e in terapia intensiva: aumentate rispettivamente a 1319 e 138. Circa 200milainfine, i test effettuati.

Principali esperti medici di Inghilterra, Scozia, Galles e Irlanda del Nord hanno lanciato l’allarme lunedì Covid-19 nel UK dal livello tre al quattro, il secondo più alto, su consiglio di Centro comune di biosicurezza. I medici hanno riferito che i casi di Covid-19 stanno aumentando “rapidamente” e probabilmente “esponenzialmente”.

Le misure – Resisti pub, ristoranti e bar (con coprifuoco anticipato alle 22:00), che sarà solo in grado di servire tavoli. Ripensamento radicale del governo sul smartworking rispetto a quanto consigliato a luglio premier, che aveva ripetutamente invitato i Britannico tornare a lavorare di persona, riavviare il motore dell’economia. Inoltre, un must da indossare maschere per il personale di Dio negozi e strutture ricettivo e in Taxi, obbligo legale di conformarsi alleCovid-19 in ambito lavorativo, severi controlli sul tetto massimo di 6 persone in contatti sociali e massimo di 15 ospiti ai matrimoni. Il ritorno del pubblico al eventi sportivi, previsto per il 1 ottobre.

Nel Irlanda del Nordper contro, salvo alcune eccezioni, dopo le 18 non saranno più consentite le visite alloggi privato, mentre i componenti di due famiglie, fino a un massimo di sei persone, potranno incontrarsi solo all’interno giardini privato. Nuove misure restrittivo stanno per entrare in vigore anche in alcune aree del Galles, mentre il primo ministro scozzese Nicola Storione oggi annuncerà nuove misure per il Scozia, previa consultazione con il premier Johnson.

La decisione di nuove restrizioni e una crisi sanitaria che ancora una volta trema Johnson, sotto assedio da mesi per la gestione di pandemia e il dossier Brexi. Il leader dell’opposizione laburista Keir Starmer ha approvato le nuove misure, ma ha accusato il governo di non avere una strategia complessiva, ha criticato i difetti del test e monitoraggio e ha detto un possibile confinamento il bis nazionale rappresenterebbe il segno di “un fallimento” dell’esecutivo.

Memoriale al coronavirus

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento
abbiamo bisogno di voi.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo coscienziosamente il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo, ogni giorno qui su ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente centinaia di nuovi contenuti a tutti i cittadini: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste ad esperti, sondaggi, video e molto altro ancora. Tutto questo lavoro, però, ha un grande costo economico. La pubblicità, in un momento in cui l’economia è ferma, offre entrate limitate. Non in linea con il boom dell’accesso. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Per darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino a settimana, indispensabile per il nostro lavoro.
Diventa un utente di supporto cliccando qui.

Grazie
Peter Gomez

Ma ora siamo noi che abbiamo bisogno di te. Perché il nostro lavoro ha un costo. Siamo orgogliosi di poter offrire gratuitamente ogni giorno centinaia di nuovi contenuti a tutti i cittadini. Ma la pubblicità, in un momento in cui l’economia è ferma, offre entrate limitate. Non in linea con il boom degli accessi a ilfattoquotidiano.it. Per questo ti chiedo di sostenerci, con un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino a settimana. Una piccola ma fondamentale somma per il nostro lavoro. Dacci una mano!
Diventa un utente di supporto!

Con gratitudine
Peter Gomez


ilFattoquotidiano.it

Supporto ora


Pagamenti disponibili

Articolo precedente

Colombia, manifestanti in piazza a Bogotà: la polizia lancia lacrimogeni sulla folla – Video

Il prossimo


Articolo successivo

Germania, allarme peste suina africana: muro elettrificato al confine con la Polonia per fermarlo

Il prossimo


We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Galileus Web