Coronavirus nel mondo: contagi, aggiornamenti e tutte le novità sulla situazione

Dopo le Americhe e l’Europa, l’Asia è l’area più colpita con quasi 190.000 morti. L’India ha il bilancio più drammatico: secondo gli ultimi numeri del ministero della Salute, sono oltre 88mila i nuovi casi confermati nelle ultime 24 ore e 1.124 i decessi. Penultimo nella triste classifica, l’Africa con 35.000 morti e l’Oceania con 910. Entrambi tirano un sospiro di sollievo.

“Un milione è un numero terribile”, ha detto nei giorni scorsi il direttore esecutivo del programma di emergenza l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS), Michael Ryan, stimando un raddoppio “molto probabile” in assenza di un’azione globale. Le prospettive sono fosche, infatti, con una curva che ricomincia a risalire in Europa, Medio Oriente e Asia, rafforzando i timori di una seconda ondata.

La Spagna prima in Europa: il blocco è attivato in molte zone di Madrid

Con un totale di infezioni dall’inizio della pandemia che è salito a oltre 716.000 casi, la Spagna è il paese in Europa con il maggior numero di casi. Per questo il governo valuta nuove misure. Da oggi si raccomanda a “tutta la popolazione”, che risieda o meno in zone a rischio, di “evitare spostamenti inutili”. un milione di persone: ma non tutti gli abitanti della capitale sono soggetti a nuove restrizioni, come richiesto dal ministro della Salute, Salvador Illa quella ha ordinato alle autorità regionali di “rivedere” le misure di contenimento e di “estenderle” secondo le raccomandazioni degli “esperti”, perché, ha detto, c’è “un grave rischio” per la salute pubblica.

Ma le autorità locali non sono d’accordo. La Comunità di Madrid (il governo della regione intorno alla capitale, ed) ha reso noto di essere pronto ad espandere le aree riservate (essenzialmente aree di confine con più di 500 infezioni da Covid 19 ogni 100.000 abitanti), a condizione che la misura sia applicata allo stesso modo “in tutta la Spagna” e che vengano effettuati test sistematici nelle stazioni di Barajas, Ave e Renfe, da dove, secondo il governo regionale, entrano i contagi. Questa la posizione espressa dal presidente regionale, la Popolare Isabel Dìaz Ayuso, dopo le polemiche dei giorni scorsi sollevate dal tiro alla fune con il governo centrale.

Sono stati superati sei milioni di casi in India

Raggiunti i 6 milioni di casi nel Paese che diventa secondo solo agli Stati Uniti per numero di casi dall’inizio della pandemia. Il Ministero della Salute ha segnalato oltre 82.000 nuovi casi nelle ultime 24 ore. Le nuove infezioni in India si stanno diffondendo più velocemente che in qualsiasi altra parte del mondo, suggerendo che il numero degli Stati Uniti supererà.

Coronavirus, oltre un milione di morti nel mondo. La Spagna prima in Europa per i contagi

Residenti di Mumbai con maschere durante l’alluvione in città a causa dei monsoni

Il G20 di novembre si terrà online

Il prossimo vertice previsto per il 21 e 22 novembre si terrà in videoconferenza. Lo ha annunciato l’Arabia Saudita in una nota, spiegando che la decisione è stata presa nell’ottica di ridurre la possibilità di infezioni da coronavirus. L’evento, che si terrà con la speranza di “realizzare opportunità del 21 ° secolo per tutti”, sarà presieduto dal re saudita Salman bin Abdulaziz Al Saud. L’incontro virtuale “si concentrerà sulla protezione della vita e sulla ripresa della crescita, affrontando le vulnerabilità emerse durante la pandemia e gettando le basi per un futuro migliore”, prosegue la nota.

Regno Unito, oggi nuovi blocchi e nuove multe. Matrimoni fino a 15 ospiti

Da oggi gli inglesi saranno costretti ad autoisolarsi se risulteranno positivi al Covid 19 o se contattati dal servizio di test e tracking. Altrimenti rischiano multe comprese tra mille e diecimila sterline. I matrimoni saranno limitati a 15 persone. Da questa sera, nuovo blocco per tre aree comunali nel Galles meridionale. “Siamo in un momento cruciale – ha detto il ministro della Salute Helen Whately – Dobbiamo fermare la diffusione e prendere il controllo del Covid “. Nelle ultime 24 ore si sono registrati più di 5.600 contagi, portando il totale dei casi a quasi 430mila. I decessi sono stati 17 con un bilancio totale di quasi 42mila morti dall ‘inizio della pandemia.

Vanna Piazza

Vanna Piazza

Sono uno specialista della comunicazione online che crede nella creatività e nella passione per il lavoro. Il mio lavoro e i valori della vita sono umiltà e responsabilità. Ho sempre guadagnato la stima dei miei capi, perché sono estremamente concentrato e fortemente determinato a contribuire al successo di qualsiasi ambiente aziendale. Ho trascorso gli ultimi tre anni a perfezionare le mie capacità di scrittura, comunicazione e marketing, in particolare quelle digitali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *