Crisi degli ostaggi in Ucraina: la polizia prende d’assalto l’autobus a Lutsk per porre fine allo stallo

I primi tre ostaggi vengono rilasciati dall'autobusCopyright dell’immagine
EPA

Didascalia dell’immagine

Il sicario ha rilasciato tre degli ostaggi prima che l’autobus venisse preso d’assalto

Uno scontro con un uomo armato in Ucraina si è concluso con la polizia che fa irruzione in un autobus e libera i suoi ostaggi dopo ore di trattative, dicono i funzionari.

Il ministro degli interni Arsen Avakov ha twittato le foto del sicario steso a terra dopo il suo arresto nella città di Lutsk.

In origine l’uomo aveva trattenuto circa 20 ostaggi ma ne aveva rilasciati tre poco prima che la polizia entrasse.

Si dice che tutti gli ostaggi siano incolumi.

L’uomo è stato nominato dalla polizia come Maksym Kryvosh, 44 anni, dalla Russia, che ha precedenti condanne.

La polizia ha detto in precedenza di essere stata colpita dal fuoco e una granata è stata lanciata, anche se non è esplosa.

Una delle richieste del sicario era che politici di alto livello affermassero di essere terroristi.

“Lutsk. Tutti stanno bene”, ha twittato il sig. Avakov (in russo) dopo la fine dell’assedio.

Il ministro degli interni era a Lutsk per condurre i negoziati con il sicario.

Anche il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha tenuto colloqui con il sequestratore, che secondo la sua portavoce Yuliya Mendel ha portato al rilascio dei primi tre ostaggi.

Signor Zelensky ha pubblicato un breve video sulla sua pagina Facebook in cui dice in russo le parole: “Tutti dovrebbero guardare il film del 2005 Earthlings”. Un’altra delle richieste del sequestratore era che il presidente incoraggiasse le persone a guardare il documentario sui diritti degli animali prodotto da Hollywood.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Galileus Web