Federico Chiesa è della Juventus, con un anno di ritardo. I dettagli dell’acquisto dalla Fiorentina

Con un anno e qualcosa in ritardo Federico Chiesa è un nuovo giocatore della Juventus. All’inizio dell’estate 2019 Rocco Commisso ha ostacolato il passaggio dalla Fiorentina ai bianconeri. “Non sarà il mio Roberto Baggio”, ha detto il magnate italo-americano il giorno della sua inaugurazione. Un anno e pochi mesi dopo, però, tutto è cambiato. E oggi Chiesa è a tutti gli effetti un giocatore della Juventus.

I dettagli dell’accordo – Formalmente, l’ex 25 viola ha dovuto rinnovare con Viola per trasferirsi a Torino. E il motivo è ovvio: visti i tanti vincoli finanziari di questa seduta di mercato, i bianconeri hanno potuto solo prendere in prestito Chiesa. Un prestito oneroso di due anni con obbligo di rimborso a determinate condizioni, per la precisione. Nello specifico, la Juventus pagherà subito alla Fiorentina 3 milioni, 7 il prossimo anno. Bisognerà poi rileggere le 3 condizioni pattuite per il riscatto, per capire se si innescherà l’obbligo, per quanto estremamente probabile: si prevede che la Juve si piazzerà tra le prime 4 in classifica. Un altro è che Chiesa gioca almeno il 60% delle partite per un minimo di 30 minuti. L’ultimo, che nell’arco di tempo del prestito fa almeno 10 goal 10 assist. A quel punto la Juventus dovrà pagare i 40 milioni concordati. A cui si potrebbero aggiungere ulteriori 10 milioni di bonus, per un totale che potrebbe raggiungere i 60 milioni in valutazione complessiva.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Galileus Web