Francia, picchiata per strada a Strasburgo “perché indossava una gonna”

Faccia gonfia – “Guarda quella cagna con la gonna.” Inizia così l’incubo di Elisabeth, una ragazza di 22 anni che vive a Strasburgo. Mentre stava tornando a casa, è stata attaccata da un gruppo di tre uomini e questo se n’è andato insulto. Quando la giovane donna ha risposto con “Prego?” il branco l’ha attaccata e ha colpito anche lei in faccia. UN battendo che secondo la testimonianza di Elisabetta è durata diversi minuti senza che nessuno intervenisse.

Solidarietà governativa – La ragazza ha raccontato cosa è successo, sfogandosi su di lei sociale e da quel momento il caso divenne nazionale. È arrivato fino a Parigi, negli edifici governativi, tanto è vero che il ministro la delegata responsabile per la cittadinanza Marlène Schiappa si è recata a Strasburgo per un incontro sul tema sicurezza delle donne negli spazi pubblici. “Le donne vengono attaccate perché ci sono persone misogine, sessiste, violente” ha affermato con termini perentori il ministro e ha invitato i cittadini a collaborare con le forze dell’ordine, che hanno già avviato indagini per identificare i responsabili

Vanna Piazza

Vanna Piazza

Sono uno specialista della comunicazione online che crede nella creatività e nella passione per il lavoro. Il mio lavoro e i valori della vita sono umiltà e responsabilità. Ho sempre guadagnato la stima dei miei capi, perché sono estremamente concentrato e fortemente determinato a contribuire al successo di qualsiasi ambiente aziendale. Ho trascorso gli ultimi tre anni a perfezionare le mie capacità di scrittura, comunicazione e marketing, in particolare quelle digitali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *