Giro d’Italia, grande sprint di Arnaud Demare a Matera

Ciclismo
103 ° Giro d’Italia
8 ottobre 2021
6a tappa: Castrovillari – Matera (188 km)

Clicca qui per seguire il Giro su DAZN

Con uno sprint emozionante e sontuoso, per vincere la sesta tappa del Giro d’Italia è francese Arnaud Demare che si concede il privilegio di conquistare una porzione di corsa a tappe, una delle più suggestive di quella che è la città dei Sassi. Con lui, sul podio, al secondo posto l’australiano Michael Matthews (Team Sunweb), terzo l’italiano Fabio Felline (Astana). Almeida resta in maglia rosa.

La diretta della 6a tappa Castrovillari-Matera

ore 16:50 ottimo sprint finale di Arnaud Demare che ha vinto la sesta tappa, vincendo nettamente

ore 16:47 Sagan sale, mentre Fabbro fa il ritmo. Nibali anche tra le primissime posizioni

ore 16:42 mancano poco più di 4 chilometri

ore 16:36 A 9,5 km dal traguardo, inizia la salita finale. Forte vento contrario per i corridori: potrebbe essere un fattore decisivo

ore 16:33 ora siamo in discesa e il gruppo è talmente compatto che suggerisce un finale a sorpresa

ore 16:21 Elia Viviani si stacca a due chilometri dal GPM. Ho filmato Frapporti, Bais e Zana. Davanti a Whelan che mantiene un vantaggio di 30 ″

ore 16:16 il gruppo si compattò e raggiunse Frapporti, che tentò una fuga in solitaria

ore 16:12 Zana viene raggiunta dal gruppo dopo una lunghissima fuga

ore 16:11 mancano meno di 30 km all’arrivo

ore 16:07 la media oraria di questa quarta ora è di 37,900 km / h

ore 16:02 Frapporti rompe i ritardi e si lancia in un tentativo di mini fuga solitaria

ore 15:52 caduta di alcuni corridori, ha coinvolto anche la maglia rosa dell’Almeida

ore 15:39 cresce il nervosismo tra i corridori a causa del forte vento laterale che minaccia di pregiudicare l’equilibrio in questa fase della gara

ore 15:35 2’18 ”il distacco del gruppo guidato da Sagan dai fuggitivi

ore 15:31 traguardo volante appena superato dal gruppo dei quattro fuggitivi; 50 km di distanza

ore 15:21 ora il gruppo si è compattato e il distacco dai gradini è di brevissimo ritardo. La paura legata ai tifosi e agli effetti, visto il ritmo di gara, è notevole

ore 15:08 avviso di vento sul tratto di strada che i corridori stanno per percorrere

ore 15:05 L’intenzione di Peter Sagan di registrare in questa fase è evidente: la sua determinazione a riattaccare i fuggitivi si rivela nel ritardo che – ora – è di soli 3’33 “

ore 14:55 la reazione del gruppo ha avuto i suoi risultati: il distacco si è ridotto e ora è di 4’31 ”. Sempre in testa Sagan, tra i favoriti in questa frazione che ci porterà in Basilicata

ore 14:40 il divario tra il gruppo (che ha reagito, finalmente) rispetto al gruppo dei gradini continua a ridursi

ore 14:33 Sagan segna una svolta con la sua squadra, Bora-Hansgrohe: il divario, ora, rispetto ai fuggitivi si abbassa a 8’30 “

ore 14:27 sale a 9 ‘il vantaggio dei battistrada: approfittando di un momento di stanchezza del gruppo, i latitanti hanno aumentato il distacco

ore 14:10 situazione immutata: i quattro fuggitivi continuano la loro fuga, mantenendo lo stesso distacco dal gruppo

ore 13:31 si stacca un primo gruppo di fuggitivi. Ricordiamo i loro nomi: Mattia Bais, Filippo Zana, Marco Frapporti e l’australiano James Whelan. Hanno un vantaggio di 8’40 “

ore 12:45 Non è partito il numero 133 di Mitchelton-Scott, l’australiano Brent Bookwalter

ore 12:40 è iniziata la sesta tappa del Giro d’Italia. Obiettivo Matera

Presentazione della 6a tappa del Giro

L’impresa solista di Filippo Ganna, che ha vinto la quinta tappa di questa anomala edizione del Giro d’Italia, ci ha entusiasmato e sconvolto per la grande generosità spesa da questo giovane campione, protagonista anche di un risultato assoluto a Imola. La rosa non è sua, ma resta di Almeida.

L’attuale frazione, da Castrovillari a Matera, è di 188 chilometri: questa tappa si presta a fughe da lontano. Nella parte iniziale si attraversa il Parco Nazionale del Pollino, con elevazione e pianta piuttosto articolate. Dopo il Lago di Monte Cotugno inizia il tratto pianeggiante, all’interno della provincia di Matera. Finale è molto tecnico. Unico GPM di giornata è la salita di Millotta, terza categoria.

VIRGILIO SPORT | 08-10-2020 17:08

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Galileus Web