Gli italiani subacquei dal 1994 potrebbero riemergere

Scritto da Amy WoodyattValentina Di Donato, CNN

Un XII secolo Popolo italiano Immerso sott’acqua per oltre 25 anni, potresti presto vedere di nuovo la luce del giorno.

Il comune di Fabbriche di Careggine, in Toscana, in provincia di Lucca, fu allagato nel 1946 per costruire una diga idroelettrica e il lago di Vagli, secondo l’ente del turismo locale. Non si vede dal 1994, quando la diga è stata svuotata l’ultima volta.

La diga ENEL nel Lago Vagli, Garfagnana. Costruito per fornire energia idroelettrica, sommerse un villaggio.

La diga ENEL nel Lago Vagli, Garfagnana. Costruito per fornire energia idroelettrica, sommerse un villaggio. Credito: Stella Photography / Alamy

I residenti della città furono trasferiti in una nuova città sul lago, Vagli di Sotto. Sommerse sotto 34 milioni di metri cubi di acqua, le strutture ancora intatte del villaggio abbandonato, tra cui case in pietra, un ponte, un cimitero e la Chiesa di San Teodoro, riemergono solo quando la diga viene svuotata per manutenzione.

Secondo funzionari del turismo localeQuesto è successo solo quattro volte da quando la città fantasma del 12 ° secolo è stata allagata: nel 1958, 1974, 1983 e 1994.
Il vecchio villaggio delle Fabbriche di Careggine riappare ogni dieci anni per il mantenimento della diga.

Il vecchio villaggio delle Fabbriche di Careggine riappare ogni dieci anni per il mantenimento della diga. Credito: Dino Fracchia / Alamy

I politici locali hanno cercato di drenare il lago per molto tempo e di rivedere il villaggio in rovina, secondo i resoconti dei media locali.

Quotidiano italiano la Repubblica Nel 2015 Mario Puglia, ex sindaco della vicina città di Vagli di Sotto, ha chiesto di drenare nuovamente il lago, citando il turismo e l’occupazione locale come una preoccupazione.
Le rovine del villaggio abbandonato a volte vedono la luce del giorno quando il lago è abitualmente drenato.

Le rovine del villaggio abbandonato a volte vedono la luce del giorno quando il lago è abitualmente drenato. Credito: Riccardo Sala / Alamy

Ma ora ci sono indicazioni che il lago potrebbe essere svuotato di nuovo, 27 anni dopo l’ultimo drenaggio per rivelare la città.

In un post di Facebook, Lorenza Giorgi, figlia dell’ex sindaco del comune locale Ilio Domenico Giorgi, ha indicato che il lago, che attualmente funge da riserva d’acqua in caso di incendio, potrebbe essere prosciugato l’anno prossimo.

“Fonti attendibili affermano che l’anno prossimo, nel 2021, il lago Vagli si svuoterà”, ha scritto.

“L’ultima volta che è stato svuotato è stato nel 1994, quando mio padre era sindaco e grazie ai suoi sforzi e alle numerose iniziative che, con grandi sforzi, furono in grado di stabilire l’intera città di Vagli e furono in grado di ospitare più di 1 milione di persone” ha scritto.

La CNN ha contattato Enel, che gestisce il lago artificiale, per un commento.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Galileus Web