Gli Stati Uniti entrano ufficialmente in una recessione: -32,9% nel secondo trimestre

L’economia statunitense si è contratta del 32,9% su base annua nel secondo trimestre, contro un previsto -34,7% e dopo -5% nei primi tre mesi. Gli Stati Uniti entrano quindi ufficialmente in una recessione nel secondo trimestre.

Il PIL ha registrato una contrazione annualizzata del 32,9%, dopo -5% nei primi tre mesi. Gli analisti si aspettavano una contrazione del 34,7%. Avendo registrato due trimestri consecutivi con un segno meno, gli Stati Uniti sono quindi in recessione poiché sono stati imposti blocchi in tutto il paese per rallentare la diffusione del coronavirus.

L’economia dovrebbe riprendersi nel terzo trimestre, anche se è probabile che la nuova ondata di coronavirus rallenti un po ‘il ritmo della crescita, soprattutto nel confronto annuale.

READ  Politici con il bonus di 600 euro, Tridico non fa i nomi e (ancora) mette in discussione la privacy. "La task force antifrode ha indagato sulle anomalie e sta valutando eventuali richieste di restituzione"
Barbara Matro

Barbara Matro

Linguista esperto e professionista della comunicazione con esperienza pluriennale lavorando su progetti di copywriting, transcreation, implementazione creativa e localizzazione per una vasta gamma di clienti e agenzie globali. Pensatore creativo, creativo e comprovata esperienza di lavoro sotto pressione con scadenze strette per soddisfare le aspettative del cliente e superarle. Spinto dallo spirito imprenditoriale, dallo scopo e dalla mentalità creativa per anticipare le esigenze del cliente e elaborare strategie personalizzate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *