Gli Stati Uniti si aspettano che la “prima dose sia pronta entro un anno” – Cronaca

Un ricercatore in laboratorio (foto d'archivio)
Un ricercatore in laboratorio (foto d’archivio)

“Nelle ultime ore è stato finalizzato l’accordo tra la Commissione Europea e AstraZeneca”, in cui si afferma che “se il vaccino sarà confermato sicuro, la prima dose sarà già disponibile entro la fine del 2021”. Lo ha confermato il ministro della Salute Roberto Speranza durante un briefing al Senato sulle misure anti-Kovid. “Stiamo parlando del candidato vaccino, quindi abbiamo bisogno di tutta la saggezza di cui abbiamo bisogno”, ha detto. Quanto al ruolo dell’Italia, certamente “ci permette di spingere l’Ue verso una forte accelerazione verso la possibilità di vaccinazione il prima possibile, in alleanza con Francia, Germania e Paesi Bassi”. I Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie hanno affermato che il vaccino contro il coronavirus dovrebbe essere preparato per la distribuzione agli operatori sanitari e ai gruppi ad alto rischio da fine ottobre a inizio novembre. Il New York Times riporta che le elezioni presidenziali del 3 novembre sollevano dubbi sulla politicizzazione del vaccino.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Galileus Web