Gli utili delle società statunitensi potrebbero deludere, afferma l’economista

Gli investitori dovrebbero rimanere ribassisti sui titoli statunitensi fino a quando non sarà nota la portata del danno economico causato dalla pandemia di coronavirus, secondo TS Lombard, che ha avvertito che gli investitori stavano sopravvalutando una rapida ripresa degli utili societari statunitensi.

Charles Dumas, capo economista presso la società di ricerca economica, ha dichiarato martedì alla CNBC che “il mercato sta sostanzialmente negoziando una visione del 2021 che non accadrà”.

“Il punto di base qui è che nel 2021 le stime di mercato degli utili S&P non sono semplicemente aumentate dal 2019, ma sono tornate indietro sul trend di crescita a lungo termine, che è altamente improbabile. Secondo le nostre previsioni, il rapporto tra economia e le entrate producono un numero del 2021 che è probabilmente in calo del 20% circa rispetto al livello del 2019 “, ha affermato.

“In sostanza, stiamo dicendo che il mercato sta fumando droga sugli utili, per uno. E per due, è (negoziazione) con un rapporto P / E (prezzo rispetto agli utili) che anche in relazione alla propria visione ottimistica degli utili , ti riporta al picco della bolla tecnologica del 1999-2000 “.

I rapporti P / E – spesso seguiti da vicino dagli investitori – sono il prezzo corrente delle azioni diviso per i suoi utili per azione.

Dumas si stava espandendo su un rapporto di TS Lombard da metà giugno, in cui avvertiva di una “grande delusione” delle speranze degli investitori per un rimbalzo degli utili l’anno prossimo.

“Nelle nostre previsioni questo è il risultato diretto della ripresa economica della recessione del primo trimestre del secondo trimestre (primo trimestre del secondo trimestre), che è solo graduale – una visione ampiamente condivisa dai meteorologi, tra cui la Fed, ma ignorata dagli investitori, “Dumas e il suo team hanno scritto.

READ  Coronavirus: Primark dice di no a un bonus di mantenimento del lavoro di £ 30 milioni

La performance del mercato azionario statunitense sembra essersi disconnessa dall’economia durante tutta la pandemia, con la speranza che denaro fresco possa essere iniettato in economie (come annunciato il governo britannico, ad esempio), che sembrano sostenere il sentimento. L’indice S&P è aumentato di quasi il 32% da quando ha toccato il minimo per l’anno 23 marzo.

La dislocazione tra sentimento di mercato e flusso di notizie non è stata più evidente di lunedì quando il Dow ha raggiunto i 580 punti e anche l’S & P 500 ha guadagnato, aumentando dell’1,5%, nonostante lo sfondo di casi di coronavirus in aumento negli Stati Uniti mentre gli Stati riaprono, spingendo alcuni governatori a tornare indietro o ritardare i piani per allentare le restrizioni di blocco.

TS Lombard’s Dumas, che afferma di essersi avvisato del crollo finanziario del 2008-2009, ha affermato che l’attuale livello delle valutazioni dei titoli non è giustificato dalla realtà della situazione: una pandemia globale in cui oltre 10,3 milioni di persone sono state contagiate e oltre 505.000 la gente è morta, secondo la Johns Hopkins University.

“Affinché l’attuale livello dei prezzi sia giustificato, si dovrebbe avere uno scenario estremamente estremo in termini di aspetti medici dell’intera faccenda”, come un vaccino che potrebbe essere diffuso quest’anno, ha detto, “e semplicemente non ci aspettiamo che “.

“In sostanza, il mercato presume qualcosa in tal senso. Senza di ciò, i guadagni saranno una delusione e il mercato tornerà sulla terra”, ha aggiunto Dumas.

Benvolio Cavallone

Benvolio Cavallone

Sono molto di più: sono un marketer, uno stratega dei social media, un blogger, un esperto di SEO. In breve, sono il ragazzo che può aiutare la tua azienda ad avere successo nel mercato italiano. Nel 2019 ho aiutato oltre 15 aziende a comunicare efficacemente con le loro prospettive e il pubblico italiano. Tra i miei clienti, posso vantare H&M, Organo Gold, SEGA, Pinnacle, Radison Hotels, Holland Pass e Voyage Privé.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *