I giocatori della NFL lanciano videochiamate al campionato per condannare il razzismo e supportare i giocatori di colore

Il quarterback di Houston Texans Deshaun Watson si è unito nel video, rilasciato giovedì sera, da altre stelle del calcio come Odell Beckham Jr., Patrick Mahomes, Michael Thomas, DeAndre Hopkins, Tyrann Mathieu, Ezekiel Elliott e Saquon Barkley.

Nel video, hanno chiesto alla NFL di rilasciare una dichiarazione che condannava il razzismo e la brutalità della polizia dopo la morte di George Floyd a Minneapolis.

“Quante volte dobbiamo chiederti di ascoltare i tuoi giocatori?” Chiese Tyrann Mathieu.

“Cosa ci vorrà?” DeAndrea Hopkins intervenne.

“Per uno di noi essere ucciso dalla brutalità della polizia?” Chiese Jarvis Landry.

Giurando di non essere messi a tacere, i giocatori hanno elencato suggerimenti su cosa può dire la NFL.

“Quindi, per conto della National Football League, questo è ciò che noi giocatori vorremmo sentire”, hanno detto all’unisono. “Noi, la National Football League, condanniamo il razzismo e l’oppressione sistemica dei neri. Noi, la National Football League, ammettiamo male silenziando i nostri giocatori dal protestare pacificamente. Noi, la National Football League , Crediamo che le vite nere contino. “

Le star della NFL si sono unite principalmente per chiedere giustizia a Floyd, un uomo di colore di 46 anni. morto il 25 maggio dopo aver chiesto aiuto mentre un ufficiale di polizia bianco gli si inginocchiava sul collo mentre lo bloccava a terra.

Il razzismo è stato una accusa persistente nella NFL, in particolare dopo che l’ex quarterback di San Francisco 49ers Colin Kaepernick ha iniziato a inginocchiarsi prima dei giochi mentre l’inno nazionale giocava per protestare contro la brutalità della polizia.

Nessuna delle due squadre ha offerto a Kaepernick un contratto dal 2017, che molti attribuiscono alle loro proteste. Kaepernick ha accusato i proprietari della squadra della NFL di aver colluso per impedire loro di firmarlo. La NFL ha negato qualsiasi collusione ma nel 2019 loro raggiunto un accordo con Kaepernick e il suo ex compagno di squadra Eric Reid, che si inginocchiò con lui.

Le proteste contro l’omicidio di Floyd sono continuate in ogni città degli Stati Uniti, con la partecipazione di molte star dello sport.

Thomas ha criticato il quarterback di Saints Drew Brees questa settimana per aver detto che “non avrebbe mai concordato sul fatto che qualcuno non rispettasse la bandiera”, un riferimento al movimento di protesta contro l’inno nazionale avviato da Kaepernick.

Le razze in seguito si sono scusate per commenti “insensibili”.
Le autorità hanno arrestato Derek Chauvin, l’ex agente di polizia che ha tenuto Floyd a terra per il collo per 8 minuti e 46 secondi prima di morire. Procuratori accusati lui con omicidio di terzo grado e omicidio colposo involontario di secondo grado. Questa settimana, è stato anche accusato di un’accusa di omicidio di secondo grado.

Altri tre ex ufficiali che erano sulla scena sono anche in arresto e accusati di aiutare e favorire le uccisioni di secondo grado e di favorire e favorire le uccisioni di secondo grado.

Leah Asmelash ha contribuito a questa storia.

Susana Russo

Susana Russo

Ciao. Sono un Digital Copywriter. Aiuto marchi come i tuoi a creare contenuti efficaci per coinvolgere e convertire il tuo pubblico. Forti competenze SEO. Inoltre, sono un copywriter italiano creativo e concettuale. So come te l'importanza di ogni singola parola e come può fare la differenza risuonare con il bersaglio. L'ho imparato negli ultimi 8 anni di duro lavoro al servizio di aziende come Sixt, Blexr, LEAP London, Catena Media e altre. Inoltre, sono un membro freelance della Pennagrafica di Benevento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *