Il secondo trimestre è quasi finito, ma ciò che le aziende hanno guadagnato è un’ipotesi

Un uomo in maschera chirurgica cammina alla Borsa di New York (NYSE) dopo che altri casi di coronavirus sono stati confermati a New York City, New York, Stati Uniti, il 10 marzo 2020.

Andrew Kelly | Reuters

La prossima settimana pone fine, misericordiosamente, alla prima metà del 2020.

Questa è la buona notizia. La cattiva notizia: Wall Street è all’oscuro come non è mai stato su come saranno i guadagni.

Non sto parlando del terzo e del quarto trimestre. Il secondo trimestre è quasi terminato e gli analisti non hanno ancora idea di cosa riferiranno le società di utili.

Ed è probabile che la confusione continuerà nella seconda metà dell’anno.

Un quarto degli estremi nelle stime degli utili

Con il 40% delle aziende S&P 500 che rifiutano di fornire assistenza, la dispersione tra le stime degli analisti è stata raramente più ampia.

Refinitiv prevede ancora un calo del 43% degli utili del secondo trimestre, il peggiore dal quarto trimestre del 2008.

Quanto è difficile capire come appariranno gli utili aziendali? Una recente analisi del direttore dei guadagni della CNBC Robert Hum ha mostrato enormi differenze tra le stime alte e basse per i titoli più grandi dell’S & P 500 – magnitudini di ordine superiori alle norme storiche.

Prendi IBM. Le stime medie per il trimestre sono di $ 2,06, ma la differenza tra la stima alta, $ 2,49 e la stima bassa, $ 1,47, è $ 1,02. La gamma di stime medie per IBM nel 2019 era di 15 centesimi al trimestre.

L’intervallo di stima dell’analista del secondo trimestre è sette volte maggiore del normale.

READ  La Florida riporta oltre 15.000 nuovi casi, record sconvolgenti

Questo non è insolito. Prendi JPMorgan, dove gli analisti si aspettano una stima media di $ 0,99. Ma la differenza nelle stime per JPMorgan da alto a basso è di $ 2,21 – da un guadagno di $ 2,04 a una perdita di $ 0,17. L’intervallo medio delle stime per il 2019 è stato di $ 0,26.

L’intervallo di stima dell’analista del secondo trimestre è nove volte più grande del normale.

Lo stesso con General Motors, in cui l’intervallo di stima dell’analista è cinque volte più grande del normale. O Caterpillar, dove è anche cinque volte più grande del normale.

Gli esempi più estremi di insicurezza possono essere trovati nelle scorte delle compagnie aeree. Un esempio: le stime per United Airlines vanno da una perdita di $ 2,35 a una perdita di $ 16,77, una differenza di $ 14,42. La differenza media tra stima alta e bassa per lo United in tutti e quattro i trimestri del 2019 era di $ 0,46.

Per Peter Cecchini di Alpha Omega Advisors, che segue i mercati da decenni, la mancanza di chiarezza è comprensibile.

“Questo è uno shock senza precedenti”, ha detto. “Gli analisti dipendono fortemente dall’orientamento dell’azienda. Quando la direzione dell’azienda non ha idea dei propri guadagni, non ci si può aspettare che gli analisti abbiano un indizio.”

Cecchini ha anche sottolineato che le aziende vengono ferite e aiutate da grandi differenze nel modo in cui il coronavirus le sta influenzando e persino dal grado di aiuto che ricevono dal massiccio stimolo federale.

Ha indicato le stime di JPMorgan. “Gli analisti che hanno stime più elevate probabilmente credono che lo stimolo impedirà livelli più elevati di insolvenza sui prestiti, mentre quelli che hanno stime più basse probabilmente non lo fanno”, ha detto.

READ  La Florida riporta oltre 15.000 nuovi casi, record sconvolgenti

Guadagni nella seconda metà: aspettatevi maggiore confusione

Che cosa significa questo per i guadagni nel terzo e quarto trimestre? Per Matt Maley alla Miller Tabak, è una semplice risposta: “Abbiamo bisogno di una migliore guida da parte delle aziende. Abbiamo bisogno di alcuni di questi amministratori delegati che hanno ritirato la guida per dire: ‘abbiamo una migliore visibilità ora, ecco cosa pensiamo stia accadendo'”.

Maley non è ottimista che arriverà presto: “Non è una vittoria per le aziende fornire una guida ora, anche per il 2021. La riapertura è un processo di tentativi ed errori. Stai lavorando su ipotesi istruite, ma a causa dell’incertezza è molto più difficile da indovinare. Tutto dipende dal virus. La volatilità sarà con noi per un po ‘. “

Anche se avessimo notizie migliori sul virus, ha affermato Maley, le elezioni di novembre manterranno alta la volatilità, insieme alle tensioni commerciali tra Cina e Stati Uniti.

La sua ipotesi migliore per le azioni nel terzo trimestre: “Ci sono ottime possibilità che avremo un’altra correzione del 10% entro la festa del lavoro”, ha detto. “Stiamo valutando la perfezione e le indicazioni sono che non otterremo quella perfezione”.

Cecchini non è inoltre ottimista sul fatto che la confusione sui guadagni – e sul virus – finirà presto. “Se le aziende non sanno cosa faranno nei prossimi sei mesi, come faranno a sapere cosa sta succedendo tra un anno?” Chiese Cecchini.

Benvolio Cavallone

Benvolio Cavallone

Sono molto di più: sono un marketer, uno stratega dei social media, un blogger, un esperto di SEO. In breve, sono il ragazzo che può aiutare la tua azienda ad avere successo nel mercato italiano. Nel 2019 ho aiutato oltre 15 aziende a comunicare efficacemente con le loro prospettive e il pubblico italiano. Tra i miei clienti, posso vantare H&M, Organo Gold, SEGA, Pinnacle, Radison Hotels, Holland Pass e Voyage Privé.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *