Il tweet di Elon Musk cancella $ 14 miliardi dal valore di Tesla

Il tweet di Elon Musk cancella $ 14 miliardi dal valore di Tesla

Copyright dell’immagine
immagini false

Il fondatore di Tesla Elon Musk ha rimosso $ 14 miliardi dal valore della casa automobilistica dopo aver twittato che il suo prezzo delle azioni era troppo alto.

Il tweet ha anche rimosso $ 3 miliardi dalla partecipazione di Musk in Tesla, mentre gli investitori lasciavano rapidamente l’azienda.

“Il prezzo delle azioni di Tesla è troppo alto”, ha detto, uno dei numerosi tweet che includeva un voto per vendere i suoi beni.

In altri tweet, ha detto che la sua ragazza era arrabbiata con lui, mentre un altro ha semplicemente detto: “Rabbia, rabbia contro la morte della luce della coscienza”.

Nel 2018, un tweet sul futuro di Tesla nel mercato azionario di New York ha spinto i regolatori a multarlo di $ 20 milioni e ad accettare di avere tutti i post aggiuntivi sulla piattaforma pre-rivisti dagli avvocati.

‘Mal di testa’

Il Wall Street Journal ha riferito di aver chiesto al miliardario se stesse scherzando sul tweet del prezzo delle azioni e se fosse stato esaminato, ricevendo la risposta “No”.

Quest’anno il prezzo delle azioni di Tesla è aumentato, portando il valore del produttore di auto elettriche a quasi $ 100 miliardi, un segno che provocherebbe un pagamento aggiuntivo di centinaia di milioni di dollari per l’uomo d’affari.

“Vediamo questi commenti di Musk come una lingua sulla guancia ed è Elon che è Elon. Certamente è un mal di testa per gli investitori avventurarsi in quest’area poiché i suoi tweet rimangono un argomento caldo e [Wall] La strada è chiaramente frustrata “, ha detto l’analista di Wedbush Securities Daniel Ives all’agenzia di stampa Reuters.

Nel 2018, Musk ha twittato che avrebbe potuto ottenere fondi per rimuovere Tesla dal mercato azionario e prenderlo privatamente, portando di nuovo a cambiamenti nel prezzo delle azioni. La Securities and Exchange Commission lo considerò un commento che spostò il mercato, lo multò e costrinse Tesla a istituire controlli per assicurarsi che non accadesse di nuovo.

Ma il mese scorso, un giudice federale ha dichiarato che Tesla e Musk devono affrontare una causa per gli azionisti sul tweet privato, inclusa un’affermazione secondo cui Musk intendeva frodarli.

All’inizio di questa settimana, ha twittato ai suoi 33,4 milioni di follower alcune forti critiche alle restrizioni degli Stati Uniti a rimanere a casa a causa della pandemia di coronavirus. Nel 2019 è stato trovato in tribunale l’anno scorso dopo aver twittato che un subacqueo britannico era un “ragazzo scoreggia”.

Musk ha affermato che la promessa di vendere i suoi averi include la sua casa, precedentemente di proprietà dell’attore e produttore Gene Wilder, e che ha acquistato nel 2013.

“Una clausola in vendita”, ha twittato, “Possiedo la vecchia casa di Gene Wilder. Non puoi demolire o perdere nulla della sua anima.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *