La Cina approva la controversa legge sulla sicurezza nazionale per Hong Kong

La guardia d’onore della polizia di Hong Kong alza una bandiera nazionale cinese e una bandiera di Hong Kong durante una cerimonia di innalzamento della bandiera nella Golden Bauhinia Square il 15 giugno 2020 a Hong Kong, Cina.

Anthony Kwan | Getty Images

Il massimo organo decisionale del parlamento cinese ha approvato la controversa legge sulla sicurezza nazionale per Hong Kong, secondo un membro del comitato permanente del Congresso nazionale nazionale cinese.

Tam Yiu Chung, unico delegato di Hong Kong al comitato, ha confermato martedì che la legge è stata approvata. Reuters ha citato la TV via cavo dicendo che la legge è stata approvata all’unanimità.

È arrivato un giorno prima dell’anniversario che segnava la consegna di Hong Kong dal Regno Unito alla Cina continentale il 1 ° luglio 1997.

Hong Kong – ex colonia britannica governata dal quadro “un paese, due sistemi” – gode di alcune libertà che altre città cinesi non hanno. Includono diritti elettorali limitati e un sistema giuridico ed economico in gran parte separato.

I critici affermano che la nuova legge minerà l’autonomia promessa alla regione amministrativa speciale per 50 anni dopo la consegna – o fino al 2047. Non c’è chiarezza su cosa accadrà quando la politica cesserà.

Pochi dettagli sulla legge sono stati svelati, ma Pechino afferma che la legislazione è volta a proibire la secessione, la sovversione del potere statale, le attività terroristiche e le interferenze straniere. È stato proposto durante la riunione parlamentare annuale della Cina a fine maggio e ha riacceso le proteste a Hong Kong per timori che le libertà della città sarebbero state erose.

READ  Due settimane dopo aver imposto una legge sulla sicurezza a Hong Kong, la Cina afferma che 600.000 persone potrebbero averlo infranto

L’ufficio informazioni del Consiglio di Stato cinese ha dichiarato che alle 10 di mercoledì si terrà a Pechino un briefing dei media sulla legislazione.

In seguito alle notizie secondo cui la legge era stata approvata, il noto attivista di Hong Kong Joshua Wong annunciò che si sarebbe dimesso dalla carica di segretario generale del partito democratico, Demosisto, e di ritirarsi dal gruppo. I compagni Nathan Law e Agnes Chow hanno fatto annunci simili su Facebook.

Successivamente il partito ha annunciato su Twitter che il gruppo aveva deciso di sciogliersi “date le circostanze”.

Il South China Morning Post ha riferito che ai delegati di Hong Kong presso il principale organo consultivo cinese è stato chiesto di partecipare a una riunione alle 15:00. martedì. Ha anche citato fonti che hanno detto che l’agenzia di stampa statale Xinhua avrebbe pubblicato i dettagli della legislazione nel pomeriggio. Finora non è stato reso pubblico un progetto completo di legge.

“Effetto dissuasivo” della legge

Molti sono preoccupati per Pechino che viola i diritti e le libertà di Hong Kong, in parte perché la nuova legge ha aggirato i legislatori della città.

È anche visto come un modo per la Cina di ottenere un maggiore controllo e schiacciare il dissenso, dopo che Hong Kong ha visto proteste prolungate – e talvolta violente – per un disegno di legge di estradizione ora ritirato.

All’inizio di questa settimana, il Gruppo Eurasia ha affermato che approvare la legge prima dell’anniversario della consegna potrebbe essere un’indicazione che Pechino vuole “reprimere le proteste molto più avanti” delle elezioni del Consiglio legislativo di Hong Kong a settembre. Se la legge dovesse entrare in vigore prima della marcia annuale del 1 ° luglio, potrebbe esporre i manifestanti a nuovi rischi legali e “ulteriore slancio dai manifestanti”, ha detto Eurasia.

READ  Due settimane dopo aver imposto una legge sulla sicurezza a Hong Kong, la Cina afferma che 600.000 persone potrebbero averlo infranto

Un ricercatore del Lowy Institute concordò.

“Molti gruppi penseranno due volte al loro comportamento per domani”, ha dichiarato Natasha Kassam a “Street Signs Asia” della CNBC martedì. “La legge avrà un effetto dissuasivo anche se in realtà non ne conosciamo ancora il contenuto. E in tal senso, penso che Pechino considererà questa storia di successo, almeno a breve termine.”

Nel frattempo, le aziende vedono la necessità di una legge sulla sicurezza, ma vogliono sapere cosa comporta e come verrà implementata, ha detto a CNBC all’inizio del mese di giugno David Dodwell, direttore esecutivo del gruppo di politica commerciale Hong Kong-APEC.

Reuters ha riferito che un ufficio di sicurezza nazionale sarebbe stato istituito a Hong Kong per raccogliere informazioni e gestire i crimini correlati e che il leader della città, Carrie Lam, avrebbe potuto nominare giudici specifici per ascoltare i casi di sicurezza nazionale.

Lam ha detto che non lo farebbe, ma selezionerebbe una giuria che la magistratura può scegliere, secondo Reuters.

Ha anche affermato che la nuova legge non violerebbe il modo di vivere di Hong Kong, ma prenderà di mira una “piccola minoranza di atti illegali e criminali”.

Gioco internazionale

Paesi tra cui il Regno Unito hanno criticato Pechino per la legge che, a loro avviso, violerà i diritti dei cittadini di Hong Kong. Il Parlamento europeo ha votato questo mese affinché l’UE portasse la Cina alla Corte internazionale di giustizia se la legge sulla sicurezza nazionale fosse imposta a Hong Kong, secondo quanto riferito da Reuters.

La settimana scorsa il Senato degli Stati Uniti ha approvato una legge che impone sanzioni obbligatorie a persone o aziende che sostengono gli sforzi della Cina per limitare l’autonomia di Hong Kong. Ma affinché l’Hong Kong Autonomy Act diventi legge, deve essere approvato dalla Camera dei Rappresentanti e firmato dal presidente degli Stati Uniti Donald Trump.

READ  Due settimane dopo aver imposto una legge sulla sicurezza a Hong Kong, la Cina afferma che 600.000 persone potrebbero averlo infranto

È arrivato dopo che il Segretario di Stato Mike Pompeo ha dichiarato al Congresso a fine maggio che la città non era più altamente indipendente dalla Cina.

La Cina ha reagito e ha invitato gli Stati Uniti a non interferire nei suoi affari interni.

“Non importa quanto siano forti le forze separatiste di Hong Kong e quanto siano spinte dalle forze esterne anti-cinesi, non possono fermare la determinazione e le azioni della Cina per promuovere la legislazione sulla sicurezza nazionale di Hong Kong”, ha affermato Zhao Lijian, vicedirettore del Ministero cinese di Dipartimento di informazioni sugli affari esteri. “La loro trama fallirà, e la relativa fattura è anche un pezzo di carta straccia”.

– Huileng Tan della CNBC, Yen Nee Lee, Tucker Higgins hanno contribuito a questo rapporto.

Camila

Camila

Affascinato e curioso di tecnologia e design, sin da bambino ho sempre studiato e guardato il mondo evolversi intorno a me ponendomi sempre nuove domande a cui rispondere. Grazie all'esperienza professionale acquisita negli anni, comunico in modo chiaro e preciso riuscendo a rispondere a specifiche richieste del cliente e / o dell'utente di riferimento. Per me, l'aspetto grafico rappresenta un modo di comunicazione visiva che mira a emozionare. Viaggio spesso per partecipare a corsi o incontri per aggiornarmi, conoscere e confrontarmi / misurarmi con nuove persone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *