La Duchessa del Sussex parla: “La vita di George Floyd contava”

Lora King, la figlia di Rodney King, il cui brutale pestaggio da parte della polizia bianca ha scatenato i disordini di Los Angeles 20 anni fa, ha parlato mercoledì del caso di suo padre e della morte di George Floyd.

Quando gli è stato chiesto se pensava che avremmo visto giustizia per la morte di Floyd, ha detto: “Non voglio essere negativo, ma non lo so”.

“Non mi sento ancora come gli ufficiali coinvolti nel pestaggio di mio padre, non credo che abbiamo reso loro giustizia”, ​​ha detto. “Nessuno di loro ha ricevuto preghiere a lungo termine … Penso che uno di loro sia un dipendente del dipartimento di Santa Monica o del dipartimento di Culver City. Il che è molto deprimente per me. Perché ciò significa che ha recuperato il lavoro, il che significa che qualcuno soffre ora perché sono sicuro che non hanno imparato perché sono sicuro che non hanno ricevuto una condanna a lungo termine “.

Qualche contesto: Nel 1991 Rodney King fu brutalmente picchiato dagli ufficiali del LAPD dopo un inseguimento ad alta velocità attraverso la contea di Los Angeles.

Il video del pestaggio, preso da un testimone oculare, mostra che King è stato picchiato dai bastoni della polizia più di 50 volte. Più di 20 ufficiali erano presenti sulla scena, la maggior parte della polizia di Los Angeles. King ha subito 11 fratture e altre lesioni a causa del pestaggio.

Quattro agenti di polizia furono accusati ma assolti e i neri di Los Angeles scoppiarono per lo sdegno. Le rivolte successive hanno portato a più di 50 morti e $ 1 miliardo di danni alla proprietà.

Lora sulla morte di George Floyd: Lora King aveva all’incirca la stessa età della figlia di George Floyd durante le percosse e le rivolte.

King ha detto che quello che è successo a suo padre è stato “qualcosa con cui vivo tutti i giorni. E questo è qualcosa (la figlia di George Floyd) purtroppo vivrà con tutti i giorni. Non lo auguro a nessuno”.

“Sai, quella notte mio padre è stato picchiato. Ho perso una parte di lui, ma per fortuna non l’ho perso, per grazia di Dio … per quanto riguarda quella notte, ho dovuto abbracciare mio padre dopo. Anche se non è mai stato lo stesso. Lei non avrà mai questa possibilità. E, per me, è … è disgustoso “, ha detto.

Orologio:

Angelo Narcisi

Angelo Narcisi

Multilingue e multitasker. Amante Agile. Giocoliere digitale. Giocatore di squadra. Completamente impegnato con il re (contenuto). Felice musicista e viaggiatore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *