La priorità del Milan è un difensore. Testa a testa nell’ultima settimana

Jens Petter Hauge, se arriverà, rappresenterà un’interessante alternativa offensiva per il Milan di Stefano Pioli. Chi continua anche a cercare un centrocampista centrale, ma soprattutto, ci sembra, ha bisogno di un difensore centrale. A proposito di centrocampo, il brasiliano blocca il mercato rossonero, anche in difesa. Come tanti club, anche il Diavolo deve mettere insieme delicatamente le spese e le entrate. L’accordo con il Lione (che a sua volta potrebbe cedere Aouar) è ormai da giorni nei dettagli: quando uscirà, il Milan avrà il via libera per rafforzare la rosa.

Wesley Fofana. Ad oggi, è il nome più caldo. Classe 2000, gioca al Saint-Etienne, ha un rating alto ma non irraggiungibile. In termini di età, ruolo e costi rappresenta il profilo più vicino a quello che è il progetto tecnico del Milan in questo momento.

Matija Nastasic. Più esperienza, ma costi inferiori. Classe del ’93. Già visto in Italia con la maglia della Fiorentina, sarebbe tornato dopo otto anni, senza aver davvero sfondato, ma dopo essere decisamente maturato. Lo Schalke 04 lo rilascerebbe in prestito con diritto di riscatto.

Nikola Milenkovic è un tedesco Pezzella. Se potesse, il Milan scommetterebbe con decisione su uno dei due. L’impressione è che la dirigenza preferirebbe la prima, mentre Pioli la seconda. Il fatto è che entrambi sarebbero un genio a Milanello, ma la Fiorentina finora non ha accennato a nessuno spiraglio.

Gli altri nomi. Il Celtic ha da tempo chiuso i battenti per Kristoffer Ajer, difensore norvegese che il Milan, almeno ufficialmente, ha sempre escluso dalla lista dei gol. Il Chelsea nei giorni scorsi ha proposto Antonio Rudiger, che però l’inglese vorrebbe vendere a titolo definitivo: una formula che in Italia quest’estate non è in voga.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Galileus Web