L’allenatore di Denver Broncos: “Non vedo affatto il razzismo nella NFL”

“Penso che i nostri problemi nella NFL al riguardo siano minimi”, ha detto Fangio. “Siamo una lega di meritocrazia, ottieni ciò che ottieni, ottieni ciò che ottieni.”

“Non vedo affatto il razzismo nella NFL. Non vedo discriminazioni nella NFL”, ha aggiunto Fangio. “… Siamo fortunati. Viviamo tutti insieme, uniti come uno, da un obiettivo comune, e tutti ci mescoliamo e mescoliamo tremendamente. Se la società riflettesse una squadra della NFL, saremmo tutti fantastici.”

I commenti di Fangio sono arrivati ​​quando i manifestanti hanno raggiunto l’ottavo giorno di proteste per la morte di George Floyd in custodia di polizia. Fangio ha definito la morte di Floyd “un problema sociale che tutti dobbiamo unire per correggere”.
Fangio cammina a bordo campo durante una partita contro i caricabatterie di Los Angeles.

Delle 32 squadre della NFL, solo quattro hanno un allenatore non bianco. Dei cinque posti vacanti di coach in offseason, solo uno è stato occupato da un non bianco quando Ron Rivera, che è ispanico, è stato assunto da Washington. Solo due degli attuali direttori generali sono minoranze.

La NFL è stata presa di mira per la sua risposta all’ex quarterback dei 49ers Colin Kaepernick, inginocchiato durante l’inno nazionale durante la stagione 2016 per protestare contro la brutalità della polizia e l’ingiustizia razziale. Quando Kaepernick è diventato un agente libero nel 2017, nessuna delle due squadre gli ha offerto un contratto e ha accusato i proprietari delle squadre di colludere per impedirgli di firmare.
Colin Kaepernick lancia un fondo di difesa legale per i manifestanti arrestati a Minneapolis

Il 19 maggio, la NFL ha annunciato l’implementazione di migliori politiche sulla diversità e un’espansione della regola di Rooney, che richiede ai team di intervistare un allenatore di minoranza ogni volta che si apre un allenatore.

Ora, i club devono intervistare almeno due candidati di minoranza per posti vacanti come allenatore; almeno un candidato di minoranza per una delle tre posizioni vacanti del coordinatore; e almeno un candidato esterno di minoranza per operazioni di calcio senior o la posizione di direttore generale.

I candidati a minoranze e donne dovrebbero inoltre essere inclusi nei processi di colloquio per posizioni senior nell’ufficio principale, come il presidente di club e i dirigenti senior in comunicazioni, finanza, risorse umane, legali, operazioni calcistiche, vendite, marketing , sponsorizzazione, tecnologia informatica e posizioni di sicurezza.

Angelo Narcisi

Angelo Narcisi

Multilingue e multitasker. Amante Agile. Giocoliere digitale. Giocatore di squadra. Completamente impegnato con il re (contenuto). Felice musicista e viaggiatore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *