L’elefante nel Kerala muore dopo che sospetti petardi nascosti nella frutta sono esplosi nella sua bocca

L’elefante è morto il 27 maggio mentre si trovava nel mezzo di un fiume nello stato meridionale del Kerala, quattro giorni dopo che è stato trovato ferito, secondo Ashique Ali, un ufficiale forestale locale.

“Il rapporto post mortem dice che c’è stata un’esplosione in bocca. Non abbiamo rilevato nessuno dei colpevoli. Non sappiamo ancora cosa abbia causato l’esplosione”, ha detto Ali, aggiungendo che l’animale è stato trovato incinta di un mese. .

Il capo della guardia della fauna selvatica del Kerala, Surendra Kumar, ha dichiarato che il caso è sotto inchiesta.

Ha detto che gli abitanti dei villaggi locali a volte lasciano ananas e altri frutti dolci pieni di petardi intorno ai loro campi per tenere lontani i cinghiali, il che avrebbe potuto causare l’esplosione nella bocca dell’elefante.

“(L’esplosione) ha fratturato le ossa e ha causato molti danni alla bocca. L’animale non è stato in grado di mangiare ed è diventato debole. E poi è morto”, ha detto.

L’elefante è stato trovato ferito il 23 maggio, ma si è allontanata quando i funzionari della foresta e un veterinario hanno tentato di trattenerla per il trattamento, secondo Ali.

La trovarono di nuovo due giorni dopo, in piedi nel fiume. “Per curare, deve essere immobilizzato, ma non abbiamo potuto usare un tranquillante mentre è nell’acqua perché l’animale può annegare”, ha detto Ali.

Le autorità indiane stanno indagando sull'incidente.

Altri due elefanti furono portati dentro per tirare fuori dall’acqua l’animale ferito, ma lei si rifiutò di muoversi e rimase lì fino alla morte, aggiunse Ali.

La morte dell’elefante ha suscitato indignazione in tutto il paese. Il ministro indiano per l’ambiente Prakash Javadekar ha dichiarato giovedì che il governo centrale ha preso “una nota molto seria” dell’incidente.

“Non lasceremo nulla di intentato per investigare correttamente e catturare i colpevoli. Questa non è una cultura indiana per nutrire i cracker e uccidere”, ha detto. cinguettio.
I conservazionisti stimano che l’India abbia circa 27.000 elefanti selvatici, ma il suo habitat è sempre più sotto pressione quando gli insediamenti umani invadono le riserve naturali.

Angelo Narcisi

Angelo Narcisi

Multilingue e multitasker. Amante Agile. Giocoliere digitale. Giocatore di squadra. Completamente impegnato con il re (contenuto). Felice musicista e viaggiatore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *