L’Europa chiude in volata. Wall Street corre, Biden mette Trump fuori dai sondaggi

Serviziogiorno di mercato

Le liste tirano un sospiro di sollievo anche dopo i segnali positivi sulla salute del presidente Usa e cavalcano il rimbalzo del greggio. Bene Nexi a Milano dopo l’annuncio della fusione con Sia

di Eleonora Micheli e Cheo Condina

immagine di caricamento predefinita
(AFP)

Le liste tirano un sospiro di sollievo anche dopo i segnali positivi sulla salute del presidente Usa e cavalcano il rimbalzo del greggio. Bene Nexi a Milano dopo l’annuncio della fusione con Sia

2 ‘di lettura

Gli indici PMI Eurozona, leggermente migliori delle stime, il balzo del petrolio ei segnali di miglioramento del presidente Donald Trump – che sta proseguendo la campagna elettorale con tweet dal suo letto d’ospedale – sostengono il Listini prezzi europei, che a metà sessione si muovono tutti in territorio positivo (ma al di sotto dei massimi di giornata). In netto rialzo anche Wall Street con i principali indici che avanzano di quasi un punto percentuale: il Dow Jones torna a sfiorare i 28mila punti.

Infine, il prezzi del petrolio (+ 4% per il WTI) dopo la recente debolezza dovuta ai timori sulla domanda globale di energia.

Nexi piange dopo il matrimonio con Sia, poi si piega. Crolla Bper

In piazza Affari, dopo non aver fatto prezzo nei primi minuti, strappa Nexi che ha ufficializzato il matrimonio con Sia dopo mesi di trattative. Gli acquisti sono iniziati dopo la firma del protocollo d’intesa per l’integrazione con Sia che porterà alla realizzazione di un polo nel settore dei pagamenti digitali con ricavi aggregati pro-forma 2019 di 1,8 miliardi e un EBITDA di 1 miliardo di euro. Poi il titolo ha rallentato, chiudendo comunque in rialzo. Nel settore automobilistico aumentano Cnh e Pirelli. La tenuta è finita Atlantia sempre alle prese con trattative con il governo sulle concessioni autostradali. In fondo alla lista di vendita su Bper il giorno in cui scatta l’aumento di capitale da 802 milioni di euro per finanziare l’acquisizione degli sportelli di Ubi Banca.

Trump migliora, Covid sconosciuto in Europa

Gli investitori hanno così tirato un sospiro di sollievo sullo stato di salute del presidente degli Stati Uniti, la cui positività al Covid aveva improvvisamente moltiplicato le incertezze politiche alla vigilia del voto. Ma l’attenzione dei mercati resta alta soprattutto sull’andamento dei casi Covid, con le nuove misure di lockdown che si stanno moltiplicando, da New York a Parigi. Ad aiutare, almeno in parte, sono gli indici PMI dell’Eurozona che continuano a fotografare una situazione di luci e ombre: l’indice composito scende ma meno del previsto, mentre il terziario soffre di più.

FTSE Mib

Caricamento in corso…

Sul fronte dei cambi, l ‘Euro passa di mano a 1,1724 contro il dollaro (1,1716 dollari alla chiusura del 2 ottobre) ea 123.762 yen (123.408) con il biglietto verde da 105,58 yen (105,334). Infine, il petrolio è salito con il WTI a novembre scambiato a $ 37,8 (+ 2%) e il Brent a $ 40 (+1,8 per cento).

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Galileus Web