Mappe di Apple: dai un’occhiata più da vicino alle auto che raccolgono dati

Ecco come farlo Mela Per fare il proprio Mappe: Nelle ultime ore sono trapelate foto e video di auto usate in rientro Servizio Più completo e competitivo. I veicoli sono particolarmente dotati di sensori avanzati. Le auto si chiamano “Ulisse” e infatti lo sono Subaru Impreza Specially Modified – In particolare sono dedicati alla sezione che elabora parti 3D della cartografia, quindi Guarda intorno al cavalcavia e alle modalità (Simile a Street View in Google Maps). Le principali aggiunte includono fotocamere ad alta risoluzione e obiettivi Zeiss, sensori lidar e una “torre” con un computer (Mac Pro, per essere precisi) per elaborare tutti i dati raccolti in tempo reale.

Tutto è guidato da iDrive, Che è un iPad speciale con un’app con lo stesso nome. Assegna compiti al dipendente / conducente dell’auto (le strade da evidenziare sono evidenziate in verde) e gli consente di elaborare e gestire i dati raccolti, che terminano in una riga 4 SSD da 4 TB Quella. L’SSD è in grado di memorizzare le informazioni per una settimana; UPS gestisce la logistica del cambio disco con consegne notturne. Poi c’è “Tyche”, che è una Lexus a guida autonoma, dotata di un’unità iDrive e utilizzata in progetti di guida autonoma.

Apple mantiene le sue auto in luoghi top secret: la società affitta garage con una società di terze parti per rimanere anonima. Le auto di Ulisse sono generalmente guidate da due persone – Guida e gestisce la raccolta dei dati. Le indicazioni sono molto precise: la raccolta dei dati dovrebbe avvenire tra la mattina e la sera quando l’angolo del sole è superiore a 30 gradi, altrimenti il ​​sensore lidar non funzionerà correttamente. Bisogna fare attenzione anche all’atmosfera: le condizioni devono essere “perfette” per garantire una qualità dell’immagine coerente e precisa. All’inizio e alla fine del round, l’attrezzatura viene accuratamente ispezionata per assicurarsi che tutto funzioni.

Le “Apple Cars” sono particolarmente popolari negli Stati Uniti, Soprattutto nelle grandi città dove si concentra la cartografia tridimensionale. Apple sta lavorando per espanderlo nel tempo nel resto del Nord America e in tutto il mondo (C’è anche l’Italia, ci sono già segnalazioni). Il video è sorprendentemente ancora online; Apple, che generalmente è molto attiva nel proteggere i suoi segreti, non sappiamo quanto tempo ci vorrà per chiederne la rimozione. In altre parole: guardalo il prima possibile perché non sarà online a lungo.

Barbara Matro

Barbara Matro

Linguista esperto e professionista della comunicazione con esperienza pluriennale lavorando su progetti di copywriting, transcreation, implementazione creativa e localizzazione per una vasta gamma di clienti e agenzie globali. Pensatore creativo, creativo e comprovata esperienza di lavoro sotto pressione con scadenze strette per soddisfare le aspettative del cliente e superarle. Spinto dallo spirito imprenditoriale, dallo scopo e dalla mentalità creativa per anticipare le esigenze del cliente e elaborare strategie personalizzate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *