Migliaia di persone in tutto il mondo protestano per la morte di George Floyd in uno spettacolo globale di solidarietà

Durante il fine settimana, i manifestanti si sono radunati a Londra, Berlino e Auckland, tra le altre città, per protestare contro la brutalità della polizia in solidarietà con la folla americana.

A Londra, i manifestanti hanno manifestato in Trafalgar Square Domenica mattina, sfidando le regole di chiusura della Gran Bretagna che vietano grandi riunioni.

Alcuni partecipanti hanno marciato verso l’ambasciata degli Stati Uniti nell’area della capitale, Nine Elms.

Germania

Le folle si sono radunate a Berlino davanti all’ambasciata degli Stati Uniti sabato e domenica. I partecipanti indossavano maschere facciali e portavano segni che dicevano “Le vite nere contano” e “La giustizia non può aspettare”.

La gente partecipa a una manifestazione contro il razzismo di fronte alla Porta di Brandeburgo a Berlino domenica.

Danimarca

I canti di “senza giustizia, senza pace” sono stati ascoltati per le strade di Copenaghen domenica mentre i manifestanti hanno marciato per la morte di Floyd. Alcuni hanno protestato davanti all’ambasciata degli Stati Uniti nella capitale danese.

La gente protesta durante un raduno Black Lives Matter di fronte all'ambasciata degli Stati Uniti a Copenaghen, in Danimarca, domenica.

Italia

A Milano, la folla ha tenuto un flashmob vicino al consolato americano della città giovedì.

Una folla di persone si raduna davanti al consolato americano a Milano, in Italia, il 28 maggio.

Nuova Zelanda

Le proteste per l’omicidio di Floyd hanno avuto luogo in diverse località della Nuova Zelanda lunedì. Migliaia di persone hanno tenuto dimostrazioni e veglie in luoghi come Auckland, Wellington e Christchurch.

I manifestanti marciano per Queen Street ad Auckland, in Nuova Zelanda, lunedì.

Canada

Diverse proteste hanno avuto luogo anche in Canada durante il fine settimana, quando la folla ha manifestato contro la presunta brutalità della polizia.

Sabato, i manifestanti a Toronto hanno cantato slogan associati al movimento Back Lives Matter.

E domenica, migliaia di persone si sono radunate a Vancouver in uno spettacolo di solidarietà con i manifestanti americani.

I manifestanti cantano slogan durante una manifestazione di Toronto il 30 maggio.
Migliaia di persone si riuniscono per una manifestazione pacifica per protestare contro il razzismo a Vancouver il 31 maggio.

Altre manifestazioni internazionali sono attese nei prossimi giorni, mentre i disordini negli Stati Uniti continuano per la morte di Floyd.

Sono state programmate almeno tre manifestazioni in varie città australiane. Uno è in programma martedì a Sydney, uno sabato a Brisbane e uno sabato a Melbourne,

Migliaia di persone sono state contrassegnate come partecipanti su ciascuna delle pagine degli eventi di Facebook delle proteste.

Angelo Narcisi

Angelo Narcisi

Multilingue e multitasker. Amante Agile. Giocoliere digitale. Giocatore di squadra. Completamente impegnato con il re (contenuto). Felice musicista e viaggiatore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *